Compra il gelato a una bambina povera: attaccata dai vegani

Un vegano si è scagliato contro una ragazza su Twitter invitando tutti gli altri vegani a inviarle messaggi di disappunto per aver, a suo parere, sbagliato a comprare il gelato a una bambina che stava piangendo perché non poteva permetterselo. Monta così la polemica sui social.

Ecco cos’è successo: uscendo da casa Zara-Anne, 22 anni, @itsallzara su Twitter, ha visto una bambina che piangeva perché le sue amiche stavano comprando un gelato da un furgoncino ambulante e lei non aveva soldi, così ha deciso di farla contenta dandole il denaro necessario. Un gesto gentile, ma sbagliato secondo tale Anthony, 25 anni, attivista vegano.

=> Scopri perché la dieta vegana è sconsigliata dai pediatri

Sbagliato perché la ragazza dichiara di essere vegana e quindi a parere dell’uomo non è corretto sostenere di esserlo quando in realtà ha comprato del gelato non vegano per qualcun altro. Così, invece di rispondere al tweet, la giovane ha preferito bloccarlo su Twitter e la reazione del ragazzo è stata quella di suggerire ai suoi follower vegani di mandarle un messaggio privato per farle capire che ha torto.

Sebbene abbia chiesto ai seguaci di non attaccare la donna vegana, “un uomo mi ha detto che io e il mio compagno non dovremmo avere figli perché eravamo una disgrazia per il veganismo e che il mio cane dovrebbe essere portato via da me”, scrive Zara-Anne, la quale è stata tuttavia difesa da molte persone, secondo le quali aiutare qualcuno a pagare un alimento non vegano di certo non rende una persona meno vegana.

8 maggio 2018
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento