Una notizia tragicamente simpatica proviene dall’Argentina, dove un uomo ha acquistato due furetti scambiandoli per due costosissimi barboncini nani. La verità è stata svelata al momento delle vaccinazioni canine obbligatorie, quando il veterinario ha comunicato imbarazzato come i due esemplari non fossero di certo dei cani.

>>Scopri i consigli per accudire un furetto

Un anziano di Catamarca, in Argentina, ha sempre desiderato accudire dei cani con pedigree. Così, sopraggiunta la pensione e avendo a disposizione molto tempo libero, ha deciso di realizzare il suo sogno comprando due cuccioli di barboncino. L’offerta appariva del tutto allettante, 150 dollari contro prezzi ben più alti di cuccioli di pura razza, è così non ci ha pensato troppo. Tornato a casa, tuttavia, si è accorto di qualcosa di strano e si è recato dal veterinario per le normali vaccinazioni.

È stato in questo momento che l’uomo ha scoperto di non aver comprato due barboncini, bensì due furetti bianchi opportunamente agghindati affinché assomigliassero ai simpatici cani. Pare che i due animaletti siano stati sottoposti a steroidi sin dalla nascita, così da aumentare notevolmente il loro peso, mentre il manto è stato opportunamente sottoposto a phon e spazzola per ricreare i famosi riccioli di uno dei cagnolini più famosi del mondo.

>>Scopri la compravendita illegali di cani in Internet

Non si tratta, tuttavia, della prima vittima di questa truffa, una pratica ben consolidata al mercato di La Salada, nei pressi della capitale Argentina Buenos Aires. Qualche tempo fa una donna ha acquistato un furetto scambiandolo per un chihuahua. Perché, tuttavia, si ricorre al piccolo carnivoro? La risposta è semplice: una razza canina purosangue può arrivare anche ai 1.000 dollari per esemplare, mentre un furetto ne costa al massimo 75.

9 aprile 2013
Fonte:
Lascia un commento