Come schiarire i capelli in modo naturale in estate

L’estate è la stagione della vita all’aria aperta e dell’esposizione al sole: un’abitudine che non porta soltanto cambiamenti alla pelle, con la tradizionale abbronzatura, ma anche ai capelli. Questi tendono infatti a diventare più chiari per effetto del sole, determinando meravigliosi riflessi sulla chioma per un look più appariscente. Ma esistono rimedi naturali che possano accelerare questo processo, schiarendo i capelli più velocemente?

Naturalmente, è bene sottolineare come un’esposizione prolungata al sole sia dannosa sia per la pelle che per i capelli, a causa dei raggi UVA e UVB a cui l’organismo è sottoposto. Per questa ragione, è necessario adottare le dovute precauzioni, come l’uso di creme solari per la cute e di speciali filtri per la chioma. Di seguito, qualche informazione utile.

Perché i capelli si schiariscono al sole?

Capelli biondi

L’effetto schiarente dei raggi solari estivi sui capelli è noto ai più: bastano anche pochi pomeriggi di sole, infatti, per poter approfittare di una chioma ricca di riflessi tendenti al biondo, per un aspetto più luminoso che ben si abbina all’abbronzatura. Per quale ragione, tuttavia, avviene questo processo?

=> Scopri i rimedi naturali per schiarire i capelli


La ragione dello schiarimento dei capelli deriva dall’azione dei raggi solari sugli stessi, in particolare i raggi UVA e UVB. Mentre a contatto con la cute l’irrorazione solare stimola la produzione di melanina, portando quindi ad acquistare una tonalità più scura e ambrata, sul capo avviene esattamente l’effetto opposto. Trattandosi di elementi perlopiù basati sulla cheratina, l’esposizione solare non fa altro che ossidare alcune sostanze presenti nel capello, portando a una perdita d’intensità dei suoi pigmenti. A grandi linee, e giusto a scopo d’esempio, è lo stesso processo che porta allo scolorimento dei colori lasciati su un foglio se esposto a elevate fonti d’illuminazione. I toni più tenui raggiunti sono irreversibili: servirà la ricrescita del capello per approfittare della tinta originale o, ancora, si potrebbe rendere necessario un trattamento colorante.

Rimedi naturali

Fiori di camomilla

Sono moltissimi i rimedi naturali che permettono, sempre in abbinato all’irrorazione solare, di accelerare il processo di schiarimento dei capelli. Questi funzionano sempre per ossidazione di alcune sostanze presenti nella chioma, come appunto la melanina. Prima di procedere, è tuttavia consigliato valutare la risposta della propria cute ai trattamenti casalinghi, ad esempio testandoli sulla mano, per evitare arrossamenti, irritazioni ed eventuali reazioni allergiche. Ogni dubbio, inoltre, dovrà essere chiarito richiedendo il parere del medico oppure del dermatologo.

=> Scopri come schiarire i peli


  • Camomilla: è certamente il rimedio naturale più famoso, poiché permette di aumentare la luminosità e la lucentezza dei capelli, schiarendoli progressivamente. Si usa solitamente in impacco freddo o tiepido, da applicare con regolarità sulla chioma e lasciare in posizione fino alla naturale asciugatura dei capelli. Servono però diverse ripetizioni per ottenere i primi risultati;
  • Cannella: secondo molti, la cannella rappresenta un metodo popolare per raggiungere i cosiddetti “colpi di sole”. La spezia deve essere sciolta in piccole dosi, come un paio di cucchiai, in acqua fredda o tiepida, per poi essere applicata per impacco sui capelli;
  • Aceto di mele: le capacità schiarenti dell’aceto su peli e chioma sono note da parecchi secoli, mentre le proprietà della mela aiutano i capelli a rimanere lucenti e sani, regolandone la struttura. L’applicazione è sempre in impacco, ma non va usato il prodotto puro: deve essere diluito almeno nel 50% d’acqua. Il consiglio è comunque quello di procedere gradualmente, cominciando da un paio di cucchiai e aumentando per le applicazioni successive;
  • Bicarbonato di sodio: secondo alcuni, il bicarbonato di sodio può essere utile per schiarire i capelli, poiché modifica la struttura del capello. Può essere però un metodo aggressivo, tanto da rendere la chioma più fragile e poco brillante. In ogni caso si impiegano uno o due cucchiai, disciolti in abbondante acqua, lasciando tutti in impacco per una decina di minuti.

Qualsiasi rimedio naturale si scelga, è bene interrompere il trattamento in caso di arrossamenti e prurito della cute, nonché della comparsa di qualsiasi altro effetto non desiderato.

16 agosto 2018
Immagini:
Lascia un commento