Con la ripresa delle attività quotidiane esiste la spiacevole conseguenza di dover abbandonare ozio e pigrizia assaporate durante le feste, ma anche ridurre il tempo da dedicare ai giochi con il cane di casa. Dalla condivisione quotidiana di spazi, attività e passeggiate lunghe, si potrebbe passare a uscite di qualità e attività mirate. Indispensabile che la riduzione contempli una continuità, ovvero una serie di mansioni da mettere in pratica con il vostro amico. Poco ma buono potrebbe essere il motto per l’anno nuovo, il giusto equilibrio tra impegni e passeggiate così da garantire tutte le uscite necessarie per espletare i bisogni. Ma anche una serie di mini attività casalinghe da svolgere facilmente per rendere il cane più felice.

Ad esempio la strategia dei piccoli premi potrebbe essere trasformata in un gioco di ricerca, come sostiene il comportamentista Wailani Sung, esistono in commercio dei piccoli puzzle dove nascondere mini golosità. L’animale sarà impegnato a trovare la via di fuga e la giusta combinazione allenando al contempo la sua mente, perché costretto a meditare sulla strategia migliore da attuare. Del resto la vita casalinga dimezza la predisposizione del cane alla caccia, perciò garantire un gioco che alleni il cervello, mettendo in campo energie fisiche e intellettive, aiuterà la sua attenzione e la sua curiosità. Impedendogli così di scaricare lo stress graffiando divani, tende o masticando mobili.

Socializzazione e ginnastica casalinga

La socializzazione è importante per Fido che dovrà avere l’occasione di interagire con i suoi simili, ma anche con altre persone al di fuori del branco. Importante organizzare incontri al parco con i compagni di giochi di sempre, anche solo per 15 minuti, così da non interrompere la routine delle attività quotidiane. Se il tempo scarseggia, è possibile chiedere aiuto a un dog sitter di professione che possa sopperire a questa mancanza. Indispensabile coinvolgerlo nelle attività quotidiane, anche nelle semplici uscite al bar per un caffè oppure il rituale dell’aperitivo. L’animale potrà passare del tempo di qualità con i membri della famiglia e al contempo godersi l’uscita all’aria aperta.

Per implementare la forma fisica è importante stabilire un momento di sport casalingo ovvero piccoli salti o giochi, oltre alle passeggiate, da svolgere tra le mura domestiche. Importante ripetere il tutto sempre allo stesso orario o nei giorni prestabiliti, così da creare una continuità positiva. A questo è importante associare 10 minuti di tecniche educative, regole e comandi da assimilare attraverso la pratica rinforzo positivo. In questo modo la comunicazione risulterà più fluida e continuativa, favorendo un equilibrio tra gesti, azioni e reazioni. Per concludere la routine quotidiana dedicate 5 minuti di coccole aggiuntive spazzolando il pelo del vostro amico a fine giornata. Se l’animale teme l’oggetto approcciate in modo placido e tranquillo per consentire una conoscenza graduale con la spazzola, quindi sedetevi accanto oppure prendetelo tra le braccia alternando parole dolci a carezze. L’inserimento della spazzola diventerà un gesto familiare e positivo, da favorire con l’aggiunta di qualche crocchetta premio.

8 gennaio 2015
Fonte:
Lascia un commento