Come allontanare i piccioni con rimedi naturali

I piccioni sono una presenza davvero diffusa in ambiente urbano e, pur rispettandone le esigenze, spesso possono trasformarsi in volatili davvero fastidiosi. Non temendo particolarmente l’uomo, ed essendo sempre alla ricerca di avanzi di cibo, questi uccelli possono facilmente soggiornare su davanzali e balconi, a volte intrufolandosi anche in casa. E il loro passaggio raramente è senza traccia, poiché tendono a sporcare facilmente con le loro deiezioni. Quali sono, di conseguenza, i metodi e i rimedi naturali più efficaci per allontanarli, senza però intervenire negativamente sulla loro vita?

Sono moltissimi i metodi in commercio per scacciare i piccioni, in questo frangente si farà tuttavia riferimento solamente a quei ritrovati che non comportano conseguenze sui volatili: alcune soluzioni molto diffuse, infatti, potrebbero danneggiare o ferire gli esemplari.

Rimedi naturali

Cannella

Il primo modo per tenere alla larga i piccioni è quello di approfittare di alcuni rimedi naturali, ovvero dei prodotti praticamente innocui, che abbiano un effetto deterrente. A partire dalla sabbia o dai piccoli sassolini di ghiaia, non particolarmente amati da questi volatili. Quando non in volo, infatti, tendono a preferire superfici liscie date le loro delicate zampe, di conseguenza tenderanno a non planare su distese di sassolini o di granelli, se non quando assolutamente necessario. Si potrà quindi versare questi composti in un paio di fioriere o, ancora, lasciarne qualche manciata sui cornicioni.

=> Scopri come i piccioni riescono a riconoscere regole ortografiche


Entrando più specificatamente nei rimedi proposti da madre natura, esistono alcune sostanze il cui caratteristico odore non è del tutto gradito ai volatili. Fra i tanti, sembra che i piccioni non apprezzino cannella, menta, peperoncino e pepe. Ancora, qualche goccia di essenza di Tea Tree Oil potrebbe garantire l’effetto sperato. Naturalmente, è doveroso evitare di lasciare incustoditi avanzi di cibo, prima fonte di richiamo per questi uccelli.

Riflessi

CD

Terminati i rimedi più propriamente naturali, si possono trovare molte soluzioni anche dal riciclo creativo. In questo modo, non solo si manterranno lontani i piccioni, ma si potrà fare un uso intelligente di moltissimi materiali, pronti altrimenti ad aumentare la massa di rifiuti prodotti.

=> Scopri come allontanare le mosche sul cibo


Questi volatili, ad esempio, non amano particolarmente i riflessi luminosi, da cui risultano vagamente spaventati. Si può quindi approfittarne decorando il balcone con qualche specchietto, magari da appendere su corda per ottenere una bellissima ghirlanda, oppure di vecchi CD non più leggibili. Il lato di lettura del disco è infatti riflettente e, grazie al foro centrale, risulterà facilissimo appenderlo a un filo. Ancora, lo stesso risultato si può ottenere con la carta stagnola, lattine di metallo e molto altro ancora. È bene accertarsi, però, che i dispositivi casalinghi scelti non siano di disturbo ai vicini e, soprattutto, ai guidatori delle strade adiacenti: è molto pericoloso accecare inavvertitamente gli automobilisti.

Pupazzi e girandole

Girandola

Come facile intuire, i piccioni possono temere la presenza di altri animali, in particolare i loro predatori, oppure in alcuni casi anche dell’uomo. Per questo il ricorso a pupazzi, o veri e propri spaventapasseri, potrebbe essere d’aiuto per mantenerli a debita distanza. In particolare, con questi uccelli pare sia molto efficace il gufo, poiché i piccioni ne sono abbastanza spaventati, da realizzare anche del riciclo con vecchia stoffa, feltro o semplicemente acquistando una statua decorativa.

=> Scopri come allontanare i moscerini


Ancora, i volatili in questione non apprezzano particolarmente il movimento, soprattutto quando repentino e poco prevedibile. Una girandola colorata, anche realizzata in modo casalingo, potrebbe quindi rappresentare la soluzione definitiva da appendere sul balcone. Spazio anche a ventali, ghirlande mosse dal vento, morbide tende contro l’ombra e tutto quello che la fantasia può suggerire.

7 luglio 2018
Immagini:
Lascia un commento