Aiutare i consumatori a orientarsi tra le migliaia di articoli presenti sul mercato degli elettrodomestici e a interpretare al meglio le etichette di efficienza energetica. È l’obiettivo del WWF con il sito Topten, già consultato da 3 milioni e mezzo di persone nel mondo.

Più in dettaglio, Top Ten è una guida online gratuita, realizzata nell’ambito del programma Intelligent Energy for Europe della Commissione Europea, per la scelta degli elettrodomestici più efficienti. I prodotti sono suddivisi in 11 categorie e 50 sottocategorie, per ciascuna delle quali gli utenti possono agevolmente individuare i 10 articoli con le migliori performance energetiche.

Dai frigoriferi alle stampanti per ufficio, dalle lampadine alle lavastoviglie, per ciascuna categoria vengono indicate le principali funzioni, il costo, la marca e ovviamente la classe di efficienza energetica, i consumi di elettricità, una stima dei in bolletta per l’intero ciclo di vita del prodotto e altri parametri ambientali come il consumo di acqua o la rumorosità.

Una volta scelto l’apparecchio da acquistare, comunque, occorre fare attenzione anche al modo in cui lo si utilizza. Secondo il WWF, infatti, chi possiede un elettrodomestico di classe A+++ rischia di usarlo più spesso, rassicurato dall’elevato grado di efficienza energetica. Migliorare i propri comportamenti nell’uso quotidiano degli elettrodomestici, invece, permetterebbe un risparmio energetico compreso tra il 10 e il 30%.

In attesa della pubblicazione del decreto sulla detrazione del 50% per lavatrici, frigoriferi e lavastoviglie in classe A+ o migliore, osserva ancora il Panda, il sito Topten permette di individuare facilmente gli elettrodomestici che rispondono alle caratteristiche previste dal provvedimento.

Dichiara a questo proposito Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del WWF Italia:

Certo, vorremmo che i criteri adottati dalla direttiva europea Ecodisign e le classi più efficienti diventassero la nuova normalità e il sospetto che dietro la definizione di ‘eco’ spesso si nascondano regalie a pioggia o sostegni a settori in crisi è forte. Leggeremo attentamente il decreto così come uscirà dai lavori parlamentari, comunque invitiamo i consumatori a diventare parte attiva, escludendo comunque dagli acquisti le ‘patacché inefficienti che pagano poi, e salato, in consumi elettrici, bonus o non bonus.

Il sito Topten è nato nel 2000 in Svizzera e si è poi diffuso nel resto d’Europa. Oggi ne esistono 20 versioni per altrettanti Paesi: tutti gli stati UE, compresa la new entry Croazia, USA e Cina e in futuro si prevede il lancio anche in India. I prodotti recensiti sul sito italiano sono quelli distribuiti sul mercato nazionale e vengono selezionati senza alcuna forma di pagamento o di pubblicità da parte dei produttori.

18 luglio 2013
Lascia un commento