Come accudire un canarino

Accudire un piccolo canarino dai colori vivaci è facile, perchè è un animaletto che non richiede particolari attenzioni. Ma in ogni caso è indispensabile garantirgli un ambiente sereno e un’alimentazione equilibrata, perchè il suo benessere dipende da nostri sforzi.

Il canarino si nutre principalmente di semi di scagliola, di colza e di ravizzone, ma una dieta composta solo da questi risulterebbe altamente sbilanciata. In base alla stagione è importante fornire al nostro amico un mix di alimenti secchi e morbidi, definito pastone. Inoltre è importante integrare la dieta con verdura e frutta, da presentargli una volta alla settimana. Una fetta di mela, un pezzettino di fico, un pò di banana e una ciliegia, un pezzetto di carota grattugiata, spinaci, lattuga e piselli.

Un mix di alimenti e varietà può garantirgli un equilibrio tra carboidrati, grassi, proteine, vitamine e sali minerali. Ogni tanto possiamo premiarlo con pochi semi di girasole, del quale è ghiottissimo. Senza esagerare però, perché fanno ingrassare. Per quanto riguarda l’acqua va cambiata con frequenza, in modo che sia sempre fresca.

La gabbia deve essere abbastanza grande, ad esempio in un formato di 55-60 cm di lunghezza non possono convivere più di 2 max 3 canarini, e disposta in una zona dove possa esserci un ricambio d’aria. Il fondo della gabbia deve essere cambiato e pulito almeno una volta alla settimana, come i beverini e le mini mangiatoie che dovranno essere adeguate al numero dei canarini. Non dimenticate il classico osso di seppia, per la pulizia del becco, e una visita dal veterinario per constatare la salute generale del vostro amico canterino.

30 marzo 2012
Fonte:
Lascia un commento