In Svezia grazie a un progetto sponsorizzato dalla Renault si è aperta una nuova frontiera della sharing economy: la condivisione delle colonnine di ricarica delle auto elettriche. Gli utenti che hanno installato una colonnina domestica possono metterla a disposizione di altri automobilisti per brevi periodi, proprio come avviene con la condivisione di stanze e case private sulla nota piattaforma Airbnb.

La piattaforma, ribattezzata Elbnb, mira a mettere in contatto i proprietari di auto elettriche bisognosi di un rifornimento con i possessori di colonnine di ricarica domestiche che vogliono ammortizzare l’investimento mettendo l’impianto a disposizione di altre persone. Collegandosi al portale di Elbnb l’utente dopo aver effettuato la registrazione al servizio ottiene la mappa delle postazioni più vicine tramite un’applicazione per smartphone.

A stabilire i costi della ricarica è il proprietario della colonnina domestica. Anche i tempi di condivisione sono dettati dal possessore dell’impianto, che può scegliere di far collegare le auto di altre persone alle sue prese per un’ora o per tutta la notte. I tempi e i costi variano in base alla potenza e alla velocità dei vari punti di ricarica. Anche se la piattaforma è stata realizzata dalla Renault il servizio può essere utilizzato dai proprietari di auto elettriche di ogni marchio.

La piattaforma per la condivisione delle colonnine di ricarica permetterà di ampliare rapidamente e senza costi per la collettività la rete di punti disponibili in Svezia, incentivando la mobilità elettrica. Il servizio ha già riscosso un grande successo.

Oltre 1.200 proprietari di colonnine domestiche si sono iscritti alla piattaforma per mettere a disposizione le loro prese. Come ha sottolineato Karin Jarlsson, portavoce svedese di Renault, la piattaforma rappresenta un’esperienza inedita di economia condivisa:

Gli svedesi usufruiscono della sharing economy a vari livelli. Ci siamo confrontati con politici e cittadini, rilevando un’accoglienza positiva del servizio. Gli svedesi sembrano pronti a condividere anche le proprie prese di corrente.

La maggior parte degli utenti che si è iscritta alla piattaforma vive a Göteborg e a Stoccolma. La Svezia, che attualmente vanta già una quota di mercato di oltre l’1% di veicoli elettrici, si è posta obiettivi ambiziosi sul fronte della mobilità elettrica.

Entro il 2030 il Paese mira ad avere solo veicoli ecologici in circolazione. Un obiettivo condiviso anche dalla Norvegia, che punta a bandire dal mercato nazionale tutte le auto alimentate da benzina e da diesel entro il 2025.

4 luglio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento