La ricarica delle auto elettriche e dei motoveicoli a zero emissioni diventa più rapida, facile ed economica per i cittadini milanesi. Nel capoluogo lombardo è stata installata la prima colonnina di ricarica universale Fast Charge. La colonnina di ricarica si trova in piena area C, all’interno di un garage situato in via Ariberto 4. La colonnina permette di ricaricare l’auto con la corrente alternata fino a 43 kW e la corrente continua fino a 50 kW.

L’installazione della colonnina rientra in un progetto più ampio per incentivare la mobilità elettrica curato dalla start-up italiana Spin8 in collaborazione con l’Università della Tuscia. La start-up vuole agevolare gli automobilisti italiani e stranieri offrendo punti di ricarica universali compatibili con tutte le tecnologie sul mercato: dal CCS Combo 2 utilizzato nelle vetture tedesche e americane al CHAdeMO dei veicoli giapponesi. Per la ricarica in AC è disponibile l’attacco Mennekes.

Per rendere più veloce il rifornimento elettrico il pagamento dell’energia può essere effettuato in due modi: con la classica card o tramite un’applicazione per smartphone. Sarà sufficiente fotografare il codice QR per avviare la ricarica. I costi del rifornimento in questa prima fase sperimentale della durata di 6 mesi saranno agevolati. La ricarica rapida da 20 minuti e la ricarica di un’ora in AC saranno gratuite per il primo mese.

Allo scadere del primo mese il costo della ricarica DC da 10 minuti sarà di 2 euro mentre la ricarica rapida da 40 minuti e la ricarica da un’ora con AC trifase da 22 kW costeranno 8 euro. Gli automobilisti riceveranno inoltre 3 ore di parcheggio gratuito.

L’azienda ha piani ambiziosi per il futuro: installare 57 punti Fast Charge per realizzare dei veri e propri corridoi elettrici tra le città europee. Oggi in Europa si contano circa 23.900 colonnine di ricarica. Ben l’89% offre solo la modalità di ricarica slow charge AC. I punti di ricarica che offrono un rifornimento rapido inoltre sono frammentati tra lo standard CHAdeMO e CCS.

La rete Spin8 farà parte del network europeo Hubject, un progetto promosso da realtà industriali importanti specializzate nella mobilità elettrica: dalla Bosch alla Daimler. Nelle aree metropolitane dove si concentra il più alto numero di auto elettriche sono previsti altri 18 punti di ricarica rapidi con una potenza di 20/50kW. Milano è felice di fare da apripista alla rivoluzione elettrica urbana in corso. Lo ha detto l’assessore alla mobilità e all’ambiente Pierfrancesco Maran intervenendo all’inaugurazione del punto di ricarica Fast Charge Spin8:

Questa colonnina rappresenta certamente un servizio importante per tutti gli automobilisti che già hanno scelto un’auto ecologica e un incentivo per quelli che stanno pensando di farlo.

Rendere il rifornimento elettrico facile e rapido come un pieno di carburante è certamente una spinta importante verso una maggiore diffusione dei veicoli a zero emissioni. Ne è convinta anche Karin Fischer CEO di Spin8, che si è detta fiduciosa sugli esiti della sperimentazione avviata nel capoluogo lombardo:

La città ha dimostrato grande capacità di innovazione nella mobilità in questi anni e l’elettrico è una nuova sfida culturale, economica e ambientale che Milano saprà guidare per spingere il mercato.

16 dicembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento