Nei pressi dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano vive da tempo una colonia felina, ormai presenza fissa della zona. Dopo l’eliminazione delle aiuole nei pressi della struttura, il gruppo si è spostato nello spazio dei controsoffitti del piano interrato, dove sono situati gli ambulatori di radiologia. Piccoli pertugi sottoposti a manutenzione che, a causa della presenza dei gatti, rallenta il suo percorso lasciando l’ospedale in una fase di stallo. Ma la colonia è tutelata dalla legge e, vista la sua longevità, possiede anche due tutor ufficiali che si occupano di nutrirli e rifornirli di acqua.

Ma la convivenza di lunga date pare ora risentire di alcune problematiche, tra cui la presenza di troppi esemplari che producono sporcizia. Il cattivo odore pare filtrare dai controsoffitti, raggiungendo anche la zona degli ambulatori. Spazio dove qualche settimana fa è caduto dall’alto un gatto, costringendo l’ospedale a chiudere la zona per qualche giorno per risolvere la problematica. L’obiettivo di sistemare delle grate per impedire il passaggio dei felini non sembra essere risolutivo, vista la presenza di innumerevoli cunicoli di libero accesso. Per ora i gatti della colonia recuperati sono solo quattro, ma l’idea è quella di metterli tutti in sicurezza e di sterilizzarli per impedire la proliferazione indiscriminata. Come sostiene Claudio Maderna, veterinario dell’Asl:

Un tempo questi gatti vivevano nelle aiuole interne all’ospedale. Dopo l’eliminazione degli spazi verdi, sono rimasti. E si sono trasferiti nei controsoffitti. L’idea dell’ospedale di mettere delle grate per chiudere i condotti di areazione non so se potrà essere risolutiva: i punti da cui gli animali si intrufolano possono essere moltissimi. Per questo, in collaborazione con l’associazione Animal Emergency si sta tentando di prendere i felini per sterilizzarli, come previsto dalle legge. Dopo si deciderà il da farsi.

La città di Milano è molto attenta al benessere delle colonie feline che, per legge, sono tutelate e non possono essere spostate se non di pochi metri. La stanzialità dei gatti prevede che il gruppo, dopo un breve periodo di allontanamento, venga ricollocato nella zona di appartenenza. Le colonie milanesi sono 500 e risultano censite e sotto la gestione dell’Asl e del comune.

17 luglio 2014
Fonte:
Lascia un commento