Il Collegato Ambientale prosegue il suo iter parlamentare ottenendo il via libera del Senato. Il provvedimento è stato approvato con 156 voti favorevoli, 85 voti contrari e 14 astensioni. Il testo dovrà ora passare l’esame della Camera prima dell’approvazione definitiva. Il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti ha espresso la sua soddisfazione per il consenso riscosso dal Collegato Ambientale in Senato.

Gian Luca Galletti ha ricordato che il provvedimento è stato discusso in un momento decisivo per le politiche internazionali sul clima, a poche settimane dalla COP21 di Parigi in programma a dicembre. L’Italia è chiamata a fare la sua parte promuovendo un’economia circolare e l’energia verde. Galletti ha poi illustrato i punti chiave del provvedimento:

  • Fondo contro il dissesto idrogeologico e l’abusivismo edilizio;
  • 35 milioni di euro stanziati per il piano nazionale per la mobilità sostenibile;
  • Acquisti verdi obbligatori nella Pubblica Amministrazione;
  • 15 milioni di euro di sgravi fiscali destinati alle imprese che effettuano interventi di bonifica dall’amianto;
  • Sostegno ai Comuni per aumentare il tasso di raccolta differenziata;
  • Nuove misure per garantire l’accesso all’acqua potabile alle fasce meno abbienti;
  • Sperimentazione del “vuoto a rendere”;
  • Sanzioni introdotte per punire chi getta mozziconi a terra;
  • Istituzione di nuove aree marine protette e delle Oil free zone;
  • Approvazione di misure più incisive contro l’inquinamento marino e atmosferico;
  • Sostegno alle Green Community, le aziende agricole sostenibili;
  • Nuove misure a favore di un’economia circolare basata sulla lotta agli sprechi alimentari e sul recupero delle materie prime.

Giuseppe Marinello presidente della Commissione Ambiente del Senato ha commentato l’approvazione del Collegato Ambientale sottolineando che finalmente l’Italia ha un’agenda verde innovativa che le permetterà di accelerare sullo sviluppo sostenibile.

Il presidente della Commissione Ambiente della Camera Ermete Realacci si dice fiducioso su un’approvazione definitiva in tempi brevi del Collegato Ambientale. La Camera non dovrebbe apportare ulteriori modifiche al testo. La riforma delle agenzie ambientali sarà un altro passo importante. I nuovi organi vigileranno sull’attuazione delle politiche ambientali.

Il senatore del Pd Massimo Caleo ha ricordato che il Governo Renzi è sempre stato in prima linea per l’ambiente: dall’approvazione del ddl sugli ecoreati alla messa a punto di un Collegato Ambientale che contiene una serie di misure senza precedenti per quantità e contenuti per favorire la crescita della Green Economy nel nostro Paese.

Il relatore del Collegato Ambientale Stefano Vaccari è convinto che il provvedimento rappresenti una svolta per l’Italia:

L’approvazione del Collegato Ambientale inaugura una nuova stagione per la crescita del nostro Paese. Per la prima volta la Green Economy entra nel titolo di una legge italiana. È un settore che ha continuato a crescere anche con la crisi e che va sostenuto.

5 novembre 2015
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
mondoidea, giovedì 5 novembre 2015 alle20:46 ha scritto: rispondi »

Dobbiamo continuare su questa linea sperando che diventi legge se vogliamo salvare il nostro amato ambiente è un bene per tutti noi e per il prossimo grazie

Lascia un commento