Colesterolo alto: dieta e 10 alimenti per abbassarlo

Dieta per colesterolo alto: cosa mangiare

Il colesterolo alto è uno dei possibili fattori scatenanti di patologie come ictus e infarto. Un valore troppo elevato di questa sostanza nel corpo umano può indurre quindi il manifestarsi di alcune patologie cardiovascolari, come quelle già citate, mentre si conferma necessario, entro certi limiti, per lo svolgimento delle regolari funzionalità dell’organismo.

A questo proposito è bene ricordare come il colesterolo sia utilizzato all’interno del corpo umano per la costituzione delle membrane cellulari, per l’attività delle cellule stesse oltre che per la produzione di bile da parte del fegato o la sintesi di ormoni steroide come il testosterone o l’estradiolo.

Un controllo regolare dei livelli di colesterolo nel sangue è perciò sempre consigliato, onde evitare che eventuali anomalie nel sistema di regolazione interno possa consentire un accumulo indesiderato di questa sostanza nel sangue.

Più opportuno tuttavia regolare la propria alimentazione per evitare pericolosi eccessi, scegliendo alimenti sani che riducano l’assunzione giornaliera o facilitino l’espulsione delle risorse di troppo. Nei casi più gravi si ricorda, così come in caso di dubbi legati a eventuali allergie o intolleranze alimentari specifiche, che è sempre consigliato il consulto con il proprio medico curante per seguire al meglio e in piena sicurezza una dieta anticolesterolo.
Vediamo quali sono i valori di riferimento per la valutazione dei livelli di colesterolo e qual è la rispettiva correlazione con il rischio cardiovascolare:

Tipologia di Colesterolo Valori Normali Basso rischio cardiovascolare Alto rischio cardiovascolare
Colesterolo Totale <200 200-239 >240
Colesterolo LDL <130 130-159 >160
Colesterolo HDL Uomini > 39
Donne > 45
Uomini 35- 39
Donne 40-45
Uomini <35
Donne <40
Trigliceridi <200 200-400 <400

Dieta per il colesterolo alto: i migliori cibi per abbassarlo

10 alimenti consigliati contro il colesterolo

  1. Verdura: Tre porzioni di verdura al giorno rappresentano un ottimo apporto di sali minerali, vitamine e antiossidanti, senza però il problema del colesterolo;
  2. Pesce: Soprattutto se azzurro garantisce un buon apporto di Omega 3, molto importanti per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue;
  3. Carni magre e pollo senza pelle: Se proprio non si vuole rinunciare alla carne è opportuno orientarsi verso tagli magri e ricordarsi di eliminare la pelle dal pollo prima di mangiarlo, poiché molto grassa e ricca di colesterolo cattivo;
  4. Fibre: Pane e pasta integrali, come in generale quegli alimenti ad alto contenuto di fibre possono aiutare nel combattere il colesterolo, riducendone l’assorbimento a livello intestinale;
  5. Olio d’oliva, di semi o di riso:Scegliendo oli vegetali si riduce in maniera rilevante l’apporto di colesterolo cattivo, altrimenti assicurato dai grassi saturi animali (lardo, strutto ecc.). In particolare l’olio di riso possiede proprietà naturali contro il colesterolo;
  6. Cereali: Valido quanto detto citando le fibre, meglio se integrali e non raffinati;
  7. Legumi: Da consumare almeno 2 volte a settimana, di più se non si mangia carne, per ridurre il colesterolo nel fegato;
  8. Latte e yogurt: solo se scremati (almeno parzialmente) e senza grassi, meglio se con probiotici;
  9. Frutta: Come per la verdura, meglio consumarne almeno 3 porzioni al giorno, per assicurare all’organismo le sostanze benefiche in essa contenute. La frutta secca col guscio possiede inoltre Omega 3 e Omega 6, molto efficaci nel ridurre il colesterolo nel sangue;
  10. Tè verde e Pu-Erh: Un’azione anticolesterolo è garantita anche da questi due tè. In particolar modo il Pu-Erh, che vanta inoltre ottime proprietà immunologiche.

Legumi, lenticchie

Metodi di cottura consigliati e stile di vita

Il metodo di cottura degli alimenti può recitare un ruolo molto importante nella cura del colesterolo alto. Bene quindi evitare la frittura e la cottura in padella a favore di opzioni più salutari. Da preferire la bollitura oppure l’utilizzo di griglia e microonde.

A questo deve però essere affiancata una generale attenzione al proprio equilibrio fisico. Mantenere, se necessario ritrovare, il proprio peso forma, ricorrendo sia all’alimentazione che alla giusta attività fisica.

18 luglio 2018
I vostri commenti
Dunia, martedì 18 settembre 2018 alle23:01 ha scritto: rispondi »

salve, ho 55 anni e sono in premenopausa. Colesterolo totale 290 mg., Hdl 87 mg. Ldl 184 mg. , sono vegetariana da 5 anni e fino a due anni fa avevo dei valori abbastanza regolari. Faccio un lavoro faticoso fisicamente e mentalmente (assistente domiciliare per anziani), per spostarmi utilizzo la bicicletta. Riprendere ad allenarmi in palestra ( attività anaerobica ed aerobica) mi può aiutare? grazie!

Michela, mercoledì 5 settembre 2018 alle2:02 ha scritto: rispondi »

Salve o il colesterolo a 278 e prendo metà pasticca però sono anche ipertesa quindi prendo anche la pasticca per la pressione potete consigliarmi una dieta grazie dì saluti

Daniela, sabato 25 agosto 2018 alle15:52 ha scritto: rispondi »

Colesterolo 263 Colestesoro HDL 55 Colesterolo tot, 4,80 Trigliceridi 101 Creatinemia 0,60 Hb glicosilata 8,4 diabetica terapia insulinica Voglio pesare meno e sentirmi più in forma

Luigi, giovedì 23 agosto 2018 alle8:06 ha scritto: rispondi »

Buongiorno ciò tutto il colesterolo sballato in più anche la sideremia alta, uricemia alta, bilirubina totale alta, per favore rispondetemi subito con una dieta efficace sono un papà di anni 46...grazie non oh messo i valori per privici...

Luca, venerdì 3 agosto 2018 alle1:09 ha scritto: rispondi »

Salve ho 270 di colesterolo...qual è l attività fisica più adatta ad abbassare tale livello?..grazie

Lascia un commento