Cominciare bene la giornata è importante. Il primo passo è la colazione, un momento spesso snobbato dagli italiani, ma che riveste un ruolo chiave per la salute di tutti i giorni. Lo sostiene AIDEPI (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane), che propone un suo personale decalogo su come vivere al meglio il primo pasto giornaliero.

>>Scopri le proprietà del caffè contro il cancro e le malattie cardiovascolari

Eppure la colazione è un pasto che molti italiani sottovalutano secondo AIDEPI, secondo la quale il numero di coloro che saltano questo momento è addirittura raddoppiato negli ultimi dieci anni. Chi invece non salta l’appuntamento tende a consumare cibi più sani e a prestare maggiore attenzione alla propria dieta, con il 40% di loro che secondo DOXA fa più caso rispetto al passato alla ridotta presenza di grassi e ai contenuti calorici. In aumento anche il consumo di frutta, passato dal 3,5% del 2004 all’attuale 8%.

>>Scopri come realizzare la marmellata in casa

Discorso differente per quanto riguarda gli under 25, che nel 60% dei casi consuma non più di un caffè o un dolce, spesso consumando la propria veloce colazione davanti al monitor di un computer. La bevanda più consumata la mattina è il latte (35%), seguito dal caffè (33%) e a pari merito da caffelatte e cappuccino (28%).

Tra i cibi per la colazione preferiti da tutti primo posto indiscusso per i biscotti con il 60% delle preferenze accordato. Seguono poi al 19% pane e fette biscottate, farciti o meno con marmellata, creme al cioccolato o miele. In coda cereali, cornetti, merendine e yogurt con percentuali che vanno dal 7 al 9%. Bene in ogni caso non saltare mai il piccolo pasto mattutino secondo AIDEPI:

La colazione è un piacere quotidiano, ma anche un pasto a tutti gli effetti, importante e necessario come il pranzo e la cena. Sempre meglio a casa, da soli o in compagnia, piuttosto che frettolosamente al bar.

>>Scopri i benefici dello yogurt per tenere sotto controllo la pressione alta

Ecco i 10 consigli di AIDEPI per vivere al meglio la prima colazione:

  1. Non saltare mai la colazione, seppur piccolo è importante come il pranzo o la cena;
  2. Consumarla a casa anziché al bar, anche se da soli;
  3. Deve durare almeno 15 minuti, concedendosi la giusta comodità e calma;
  4. Non limitarsi al solo caffè;
  5. Meglio affiancare a biscotti, fette biscottate o cereali anche un po’ di frutta;
  6. Variare quanto più possibile il “tema” e non ricorrere tutti i giorni alla stessa identica colazione;
  7. Lasciare pronto il necessario per la colazione dalla sera prima può aiutare a concedersi qualche minuto in più al mattino;
  8. Profumi, colori e consistenza dei cibi (morbidi o croccanti) possono modificare la percezione della colazione, meglio imparare a conoscerli e alternarli;
  9. I genitori devono dare il buon esempio o altrimenti abitueranno i propri figli a fare a meno di questo pasto;
  10. Sorridere aiuta sempre, anche a colazione.

8 maggio 2013
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Cristina, martedì 31 gennaio 2017 alle15:11 ha scritto: rispondi »

Ritengo la prima colazione il pasto più importante è piacevole anche fatta da sola. Personalmente dedico a questo pasto 20 minuti alzandomi presto.

Gian Paolo Barsi, lunedì 20 giugno 2016 alle17:59 ha scritto: rispondi »

Per molti anni mi sono svegliato alla 5,15 ed alzato alle 5,30. Il consiglio è lapalissiano: alzarsi 15 minuti prima! E stavo meglio da pendolare che da pensionato. Perché? perché ero più giovane....e non solo.

Ludovica, domenica 24 aprile 2016 alle20:00 ha scritto: rispondi »

Vabbè che dura 15minuti è esageratissimo a dire la verità ad esempio come devono fare quelle povere persone che vanno a lavorare a prima mattina e devono scappare?Ditemelo,no cos' la trovo la soluzione per me.CIAO!

Stefano Burberi, mercoledì 28 agosto 2013 alle22:03 ha scritto: rispondi »

I vostri articoli sono molto utili a migliorare la nostra alimentazione. Grazie Stefano Burberi

Lascia un commento