Saltare la colazione può aumentare il rischio di diabete. Secondo quanto riportato da alcuni ricercatori delle università di Oxford, Cambridge, Glasgow e St George’s London, il primo pasto della giornata sembra giocare un importante ruolo nella prevenzione della patologia.

Nello specifico la colazione dovrebbe essere un pasto quotidiano per i più piccoli, poiché tale abitudine assicurerebbe ai giovanissimi un futuro meno a rischio per quanto riguarda il diabete.

I ricercatori britannici hanno esaminato durante il loro studio, pubblicato sulla rivista PLOS Medicine, circa 4.000 bambini di 9 e 10 anni d’età, annotando la tipologia di colazione assunta e se questo pasto fosse consumato ogni giorno o con meno costanza.

Secondo i risultati dello studio chi saltava il primo appuntamento a tavola della giornata mostrava valori nel sangue corrispondenti a un incrementato rischio di sviluppare in futuro il diabete. Un aiuto che si tradurrebbe anche nella limitazione di snack fuori pasto, spesso troppo zuccherati e calorici, come ha spiegato la Dr.ssa Angela Donin, autrice principale dello studio:

Ci sono prove che saltare la colazione esponga con maggiore probabilità all’essere sovrappeso. Questo potrebbe essere spiegato dai successivi percorsi alimentari della giornata. Se non fai colazione hai maggiori probabilità di fare piccoli pasti fuori programma e quegli spuntini sono spesso una fonte eccessiva di energia.

Fare colazione ogni giorno può ridurre il comportamento che spinge a consumare snack durante il resto della giornata.

4 settembre 2014
Fonte:
Lascia un commento