Continua l’emergenza smog in larga parte del nord Italia. Per combatterla, uno dei sistemi più efficaci è sicuramente la riduzione del traffico automobilistico, ma targhe alterne e blocchi del traffico non bastano. Il governo, allora, ha deciso di stanziare 40 milioni di euro per potenziare il trasporto pubblico locale, cominciando dall’acquisto di veicoli Euro 6 ed elettrici per le Regioni.

Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Corrado Clini al termine di un vertice con gli assessori all’Ambiente di Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna, il presidente della Regione Lombardia Formigoni, il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà e il sindaco Giuliano Pisapia.

Chiederemo all’Unione Europea che riconosca le particolari condizioni meteo-climatiche della Pianura Padana – ha spiegato il ministro – intervenendo con programmi e finanziamenti specifici. Le Regioni del Nord dovranno sempre di più agire in modo congiunto per combattere l’inquinamento atmosferico.

L’idea, quindi, è di abbandonare le misure locali per privilegiare politiche di bacino, che coinvolgano tutti i territori interessati dallo smog e dalle polveri sottili. Per proseguire in questa direzione, è già stato fissato un nuovo incontro tra Clini e gli enti locali per il prossimo 16 gennaio.

Tutti d’accordo gli amministratori locali, a cominciare dal governatore lombardo Formigoni, che si è detto soddisfatto “per lo stanziamento promesso dal Ministro Clini”. Formigoni, comunque, ha intenzione di chiedere ugualmente al Governo “il reintegro totale dei tagli che sono stati fatti al settore trasporti a livello nazionale”.

20 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento