L’aumento delle temperature causato dal riscaldamento globale prosegue il suo trend preoccupante. I mesi caratterizzati da un caldo record continuano ad aumentare. Gli ultimi dati raccolti dagli scienziati del NASA’s Goddard Institute for Space Studies (GISS) di New York rivelano che agosto 2016 è stato il più caldo dal 1880, anno in cui hanno avuto inizio le rilevazioni delle temperature globali utilizzando i metodi di monitoraggio moderni. Prima di quella data i dati sulle temperature globali non vengono considerati attendibili dalla scienza perché non esistevano stazioni meteorologiche disseminate in ogni parte del mondo.

Gli scienziati della NASA, in una nota pubblicata sul portale data.giss.nasa.gov, rivelano una tendenza allarmante. Tipicamente il ciclo della temperatura stagionale tocca il suo picco nel mese di luglio. Ciononostante agosto 2016 insieme a luglio sarà ricordato come il mese più caldo mai registrato.

Le temperature medie globali registrate lo scorso mese sono state di 0,16°C superiori ai valori record rilevati nel mese di agosto del 2014, uno degli anni più caldi della storia climatologica.

Rispetto alle temperature medie registrate nel periodo che va dal 1951 al 1980 il termometro ad agosto 2016 ha fatto registrare ben 0,98°C in più.

Come ha spiegato Gavin Schmidt, direttore del NASA’s Goddard Institute for Space Studies:

I valori termici mensili, che variano solo di pochi centesimi di grado, sono intrinsecamente fragili. Le tendenze a lungo termine, è bene sottolinearlo, sono invece le più importanti per comprendere i cambiamenti climatici che stanno interessando il nostro Pianeta.

La NASA ha sottolineato che il caldo record registrato ad agosto 2016 è in linea con la tendenza osservata negli ultimi 11 mesi. Da ottobre del 2015 ogni mese ha fatto segnare un nuovo record di temperature. Il dato è molto attendibile perché proviene dall’analisi dei valori registrati da circa 6.300 stazioni meteorologiche sparse in tutto il mondo. A questi dati si aggiungono quelli raccolti dagli strumenti di monitoraggio della temperatura delle acque superficiali marine e quelli provenienti dalle stazioni di ricerca sul clima situate in Antartico.

13 settembre 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento