In occasione della Giornata Mondiale della Terra il colosso energetico Shell ha presentato il prototipo di una citycar a tre posti che promette di ridurre drasticamente i consumi lungo l’intero ciclo di vita.

Il concept è stato realizzato con tecnologie già disponibili sul mercato, che consentono di creare la carrozzeria, il motore e i lubrificanti grazie a un processo di co-ingegneria. I tre elementi sono progettati per lavorare in sinergia aumentando l’efficienza e le prestazioni del veicolo.

I test indipendenti condotti sulla concept citycar della Shell hanno dimostrato un abbattimento del 34% nell’uso di energia primaria rispetto alle citycar in circolazione nel Regno Unito.

Il processo produttivo dell’auto e la sua messa in circolazione richiedono circa la metà dell’energia rispetto alle citycar familiari disponibili nel Regno Unito. Ancora più netto il divario con le auto sportive, con consumi di energia fino al 69% in meno.

La Shell ha realizzato l’auto rivoluzionando la citycar T.25 progettata dalla Gordon Murray nel 2010. La compagnia aveva realizzato uno speciale lubrificante per il modello, volto a incrementarne l’efficienza energetica. Il veicolo è stato realizzato con materiali a basso impatto e fibre di carbonio riciclate per abbattere i costi e l’impronta ecologica. L’auto pesa appena 550 kg. A fine vita quasi tutte le sue componenti possono essere avviate al riciclo.

L’auto consente di percorrere ben 100 km con 2,64 litri mantenendo una velocità di 70 km orari. L’efficienza del carburante è stata incrementata del 5%, tagliando le emissioni di CO2 di 4,67 grammi per km. L’auto produce il 28% di emissioni in meno rispetto a un’auto a benzina tradizionale e il 32% in meno di un’auto ibrida. Il conducente può inoltre tenere sotto controllo i consumi in tempo reale grazie a un’applicazione della Shell che fornisce consigli per una guida ecologica.

Mark Gainsborough vice presidente esecutivo della divisione lubrificanti della Shell ha spiegato che la concept car rappresenta un progresso significativo nell’ingegneria automobilistica:

Sono davvero orgoglioso dei risultati ottenuti dai ricercatori della Shell insieme alla Geo Technology e alla Gordon Murray Design. Questo progetto dimostra che utilizzando le migliori tecnologie già disponibili sul mercato possiamo tagliare drasticamente i consumi di energia e le emissioni di CO2.

22 aprile 2016
Lascia un commento