Città europee sempre più calde, colpa del riscaldamento globale

Il XXI secolo non ha portato buone novità al clima della Terra. Rispetto al precedente secolo tutte le città europee sono ancora più calde a causa del riscaldamento globale, situazione che va via via peggiorando il benessere, la salute e l’aspettativa di vita delle persone che popolano il Vecchio Continente.

È quanto rivela una nuova indagine condotta dall’European Data Journalism Network (EDJNet), che ha stilato una lista delle città europee più calde e che superano la soglia limite concordata nel 2015 dai 195 membri della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. La prima in classifica è la svedese Kiruna, più calda di 3,4 gradi centrigradi, mentre i luoghi in cui le temperature sono rimaste invariate rispetto al XX secolo sono Ponte Delgada (Portogallo), Galway e Limerick (Irlanda), tutte e 3 rispettivamente più calde di 0,1 °C.

=> Scopri cosa ci aspetta nei prossimi 20 anni a causa dei cambiamenti climatici

Per quanto concerne l’Italia, la città che più in assoluto ha registrato un aumento delle temperature è Belluno, al 18esimo posto della classifica con un aumento di 2 gradi centigradi e pertanto quella nel BelPaese maggiormente colpita dal riscaldamento globale. Male anche Milano e Genova, entrambe più calde di 1,2 gradi centigradi rispetto al secolo passato, mentre quelle che hanno accusato meno la problematica ambientale sono Napoli (51esimo posto con un aumento di 0,7 °C) e Palermo (54esimo posto con +0,6 °C), seguite da Cagliari, Gela e Siracusa, tutte più calde di 0,3 °C.

=> Leggi come il riscaldamento globale sia cresciuto in maniera record

Diverse secondo l’indagine le cause portate dal riscaldamento globale e dunque dall’aumento delle temperature nelle città: a quanto pare influenzerebbe negativamente le prestazioni degli studenti, i casi di crimini violenti e il trasporto su strada e su rotaia.

25 settembre 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento