Una barista compassionevole posiziona una ciotola piena d’acqua fuori dal suo locale, un gesto gentile rivolto ai cani assetati e di passaggio. Ma la scelta viene intercettata dai vigili che pensano bene di comminare una multa, con la motivazione di occupazione di suolo pubblico. Il contenitore, a quanto pare, era appoggiato al di fuori di un bar in pieno centro a Vigevano, in provincia di Pavia. Grande disappunto da parte della donna, ma anche dei cittadini e del sindaco stesso della località pavese. L’uomo, Andrea Sala, si è dichiarato solidale nei confronti della barista e ha aggiunto di aver pagato di tasca propria:

insieme ai colleghi della giunta l’importo della multa. Ritengo che la polizia locale abbia ben altre priorità, quali garantire la sicurezza e il decoro della città.

La cifra del contendere equivale a 168 euro, che i vigili hanno notificato alla proprietaria del locale, aperto in zona piazza Ducale da pochi mesi. La terminologia per identificare l’oggetto della discordia, cioè la ciotola per cani, è piuttosto tecnica. I vigili hanno definito il tutto come “struttura a base circolare, di 30 centimetri di diametro e 50 centimetri di altezza e una bacinella ai piedi contenente acqua”.

Il fatto, avvenuto il 9 di novembre, ha visto l’ingresso di una vigilessa all’interno del bar con la richiesta di togliere la ciotola, azione eseguita immediatamente. Ma la notifica della multa è giunta solo 9 giorni, quindi il 18 novembre, come sostiene la proprietaria:

Era una ciotola che avevamo esposto fuori dal bar per consentire ai clienti o, comunque, a chi passava di lì, di far bere il cane. Francamente non pensavo di violare il Codice della Strada, voleva solamente essere un gesto di cortesia nei confronti di chi ha il cane e passa qui davanti. Tra l’altro, quando la vigilessa è entrata al bar per dire che la ciotola lì fuori non poteva stare, il mio commesso l’aveva tolta subito. E non è stata data la multa in quel momento, è stata notificata oggi.

Il sindaco sembra abbia avviato un’inchiesta interna per vagliare le dinamiche e le responsabilità. Intanto su Facebook si sta organizzando una manifestazione di protesta che potrebbe aver luogo domenica 23 novembre, con raccolta fondi per il canile comunale.

21 novembre 2014
Fonte:
I vostri commenti
elisabetta, domenica 23 novembre 2014 alle23:05 ha scritto: rispondi »

Patetica e pietosa questa vigilessa, per non dire di peggio...!!!!!

lio grippi, venerdì 21 novembre 2014 alle15:44 ha scritto: rispondi »

...L'intelligenza umana è infinita, almeno per chi ne è sprovvisto....

Carlo Basso, venerdì 21 novembre 2014 alle11:38 ha scritto: rispondi »

Evidentemente a Vigevano i vigili sono ancora più leghisti dell'amministrazione. Carlo Basso

Milvia Angela Codazzi, venerdì 21 novembre 2014 alle10:13 ha scritto: rispondi »

Incredibile incredibile. Una fa una buona azione come questa persona e viene multata. Non ho parole.

Lascia un commento