Cioccolato fondente alleato del cuore secondo lo studio della Brown University. Stando a quanto hanno concluso i ricercatori statunitensi, analizzando 19 precedenti studi, circa 600 grammi di prodotto avrebbero un effetto molto positivo per il benessere cardiocircolatorio.

=> Leggi la dieta per dimagrire con il cioccolato fondente

In particolare nel cioccolato fondente, grazie al cacao in esso contenuto, i ricercatori avrebbero confermato la presenza di un insieme unico di fitonutrienti. Questa “ricetta naturale” aiuterebbe a mantenere un flusso salutare di ossigeno nel sangue e a trasportare al meglio i nutrienti ai vari organi del corpo.

=> Scopri i benefici del cioccolato fondente per dormire meglio

Come ha sottolineato il Dott. Simin Liu, della Brown University, i risultati potrebbero consentire l’implementazione di tecniche di prevenzione più efficaci per quanto riguarda infarto e diabete:

La nostra meta-analisi […] fornisce indicazioni per la progettazione in lavori futuri di procedure ampie e definitive finalizzate alla prevenzione di diabete e malattie cardiovascolari.

Viene messa in luce l’urgente necessità di procedure cliniche ad ampio spettro e a lungo termine che migliorino la nostra comprensione di come i benefici a breve termine dei flavonoidi dovuti all’assunzione di cacao sui bioindicatori cardiometabolici possano essere tradotti in risultati clinici.

I pazienti presi in esame durante l’analisi della Brown University sono stati 1.139. Molti di coloro, uomini e donne, che hanno evidenziato benefici dall’assunzione di flavonoidi contenuti nel cacao sono risultati consumatori di cioccolato fondente. Questo ha portato il Dott. Liu a concludere che:

I risultati del corrente studio sembrerebbero non poter essere generalizzati ed estesi a differenti tipologie di cioccolato, caramelle o bianco, nelle quali il contenuto di zucchero o additivi alimentari potrebbe risultare in sostanza maggiore di quello del cioccolato fondente.

19 ottobre 2016
Fonte:
I vostri commenti
LIDO, mercoledì 19 ottobre 2016 alle19:19 ha scritto: rispondi »

Tale ricerca, diffusa con la Vs. odierna pubblicazione, denota un'eclatante superficialità ed approssimazione: pur di per sé in primis assai interessante, presenta incomprensibili carenze sul piano quantitativo (600 gr. senza alcun parametro specifico di riferimento!), nonché palesi deficienze relative alla tipologia di cacao preso come unità di misura (puro al 100%...?). Il ben noto assunto "la medicina non è una scienza esatta" (così come la legge non è uguale per tutti!) viene riconfermato per l'ennesima volta anche dalla fattispecie che confliggerebbe con altri analoghi precedenti studi (ma molto più precisi ed accurati), secondo i quali la dose benefica d'assunzione giornaliera di cioccolato fondente con il 100% di cacao puro - per un soggetto adulto - non dovrebbe mai superare gr. 7 (sette) del prodotto. -

Lascia un commento