Le ciliegie sotto spirito sono una conserva casalinga che fa parte della tradizione. Le ciliegie sono un frutto saporito che si trova fresco sui banchi dei mercati e dei supermercati, ma solo da metà maggio fino ai primi di luglio. Un periodo davvero limitato per un frutto che è piacevole da mangiare, molto colorato e che si presta anche conservato sciroppato o sotto spirito, per essere impiegato per la preparazione di dolci o per arricchire una macedonia.

Conservare la frutta sotto spirito è un’usanza che non ha mai perso il suo valore nel tempo, prima di tutto perché quanto può essere conservato in alcool dura molto a lungo, inoltre la pratica consente di ottenere un alimento – e anche una bevanda alcolica aromatizzata – semplice ed economico.

La conservazione sotto spirito ha anche il vantaggio di non costituire un rischio per il botulismo, purché ovviamente si utilizzino adeguati contenitori, alcol a 90 gradi o liquori secchi ad alta gradazione alcolica, come grappa e brandy che hanno un basso residuo zuccherino. Le ciliegie più adatte ad essere conservate sotto spirito sono i duroni: i frutti croccanti mantengono una buona consistenza durante tutto il periodo di conservazione.

Vediamo come si preparano le ciliegie sotto spirito: con l’alcool a 95° e con la grappa.

Le ciliegie sotto spirito: la ricetta base

La ricetta classica per conservare questi frutti in alcol prevede alcuni passaggi e un lungo periodo di attesa prima dell’effettivo consumo. Dal momento in cui si ripongono i vasi pronti a quello del del consumo, infatti, dovrebbero passare circa 2 mesi.

Il primo e indispensabile passaggio di questa, come di tutte le altre conserve casalinghe, consiste nella sterilizzazione dei vasi di vetro e dei tappi:

  • lavate accuratamente i vasetti e i tappi, verificando l’assenza di scheggiature;
  • disponete i vasi in una pentola con i bordi alti, quindi riempite la pentola di acqua fino a coprire i vasetti;
  • portate a ebollizione e lasciate bollire i vasi per 30 minuti, avendo cura di aggiungere anche i tappi circa 15 minuti prima di spegnere il fuoco ed estrarre i contenitori.

I vasi e i tappi ben scolati dall’acqua in eccesso possono essere riposti in forno caldo a 80-100°C fino al momento dell’utilizzo. A questo punto si può procedere con la preparazione delle ciliegie sotto spirito:

Ingredienti per 4 vasetti da 250 g:

  • 1 kg di ciliegie tipo duroni;
  • 1/2 litro di alcool a 95°;
  • 350 ml di acqua a temperatura ambiente;
  • 180 g di zucchero.

Lavate le ciliegie e disponetele su un panno di cotone pulito e fatele asciugare muovendole ogni tanto. Versate in un tegame a bordi alti l’acqua a temperatura ambiente, quindi portatela a ebollizione. Unite lo zucchero e mescolate fino a farlo sciogliere completamente. Quindi fate raffreddare. Disponete le ciliegie nei vasetti avendo cura di lasciare meno spazi liberi possibile.

Unite allo sciroppo a temperatura ambiente l’alcool e mescolate. Riempite i vasetti con il liquido ottenuto fino a coprire completamente le ciliegie. Chiudete i vasi e riponeteli in un luogo fresco e buio per circa 60 giorni prima di consumarli.

Ciliegie sotto spirito con la grappa

Ingredienti per 4 vasetti da 250 g:

  • 1 kg di ciliegie tipo duroni;
  • 1/2 litro di grappa bianca;
  • 350 ml di acqua a temperatura ambiente;
  • 200 g di zucchero.

Lavate e asciugate le ciliegie, quindi disponetele nei vasetti di vetro sterilizzati, avendo cura di lasciare meno spazi vuoti possibile, ma senza schiacciare i frutti. Portate a ebollizione l’acqua, quindi scioglietevi lo zucchero. Fate raffreddare lo sciroppo ottenuto.

Unite la grappa allo sciroppo freddo, poi versate il liquido nei vasi con le ciliegie avendo cura di coprire i frutti. Chiudete i vasi e riponeteli in un luogo fresco e buio per circa 60 giorni prima di consumarli.

8 giugno 2016
I vostri commenti
mexsilvio, mercoledì 8 giugno 2016 alle22:41 ha scritto: rispondi »

Io le preparo da molti anni e uso dopo averle messe nel vaso sterilizzato , di riempire con zucchero sino a poco oltre la meta' , poi copro il tutto con alcol 95°, infine chiudo , e rigiro i vasetti una due volte al giorno sino a che lo zucchero sia completamente sciolto ...!!! si devono dimenticare poi preferibilmente al buio , per 5-6 mesi , e quando si aprono sono squisite , se la quantita' di zucchero era bastante , non si sente nessun sapore di alcol , unica raccomandazione nel mettere le ciliege controllare di non rovinare o rompere la buccia ...!!?

Lascia un commento