Come ogni anno, tra fine maggio e inizi di giugno Roma verrà invasa da simpatici e agguerritissimi ciclisti e dalle loro sgargianti biciclette. L’iniziativa della Critical Mass, la massa critica su due ruote a pedale che ogni mese blocca il traffico in tante città d’Italia, per tre giorni diventa “interplanetaria”.

Ciclisti da tutta Italia (e da tutte le galassie) si riuniscono a Roma per creare una CM (Critical Mass) enorme: la Ciemmona.

>> 20 anni di Critical Mass. Scopri la storia di questa lotta per una mobilità a misura di bici

Ma quali sono i propositi di chi partecipa alle CM? Lo scopriamo dal sito ufficiale dell’evento:

Critical Mass si concentra sul diritto di utilizzare le strade in modo altro che non semplici luoghi dove far circolare e ammassare le automobili. Punta anche l’attenzione sul deteriorarsi della qualità della vita, a partire dai livelli di inquinamento dell’aria e dell’inquinamento acustico, che i mezzi a motore creano nelle città. Critical Mass avviene in molte città del mondo ed è sempre diversa, stante le differenze del numero dei partecipanti da una città all’altra, le leggi sul traffico e la risposta della polizia e degli automobilisti. Critical Mass è un’idea, un evento, un’attitudine… non ha leader, non ha un’organizzazione… semplicemente Critical Mass è fatta da chi partecipa alla pedalata, non c’è un volantino da dare, ma ognuno/a cerca di produrre il proprio da distribuire lungo il percorso, improvvisato e mai prestabilito, della CM.

E se queste regole valgono per le normali CM, a maggior ragione valgono per la Ciemmona. Dal comunicato che lancia la decima edizione leggiamo:

Era l’ultimo fine settimana di maggio del 2004. Ciclisti dai più lontani pianeti decisero di convergere su Roma, per celebrare una festa per la città, per le biciclette e per le persone. Era la prima Critical Mass Interplanetaria o Ciemmona. Da allora le bici si sono moltiplicate, ben oltre la massa critica. Intanto le città continuano a soffocare: smog, incidenti e traffico mietono vittime. Mentre il sistema è al fallimento e la prepotenza dei mezzi a motore privati si fa sentire sempre più. Quest’anno siamo alla decima edizione della Ciemmona e ancora una volta cicliste di ogni parte del mondo arriveranno a Roma per celebrare la bici e un modo diverso di vivere la città. Siamo consapevoli che la ciclabilità romana è figlia di ciò che negli ultimi undici anni le pedalate mensili della Critical Mass hanno seminato: nelle strade liberate dal traffico motorizzato, migliaia di cicliste hanno scoperto la gioia di pedalare tutti i giorni, e soprattutto hanno capito che possiamo essere il cambiamento che vogliamo.

ciemmona flyer

Il calendario prevede tre biciclettate, le prime due a percorso “improvvisato”, la terza con direzione Ostia e quindi il mare.

Gli appuntamenti sono:

  • 31 maggio, venerdì: Critical Mass Roma di maggio.

    Come ogni mese partenza da Piazza Vittorio Emanuele. Appuntamento alle ore 18:00. Dopo la Critical Mass chi vuole può andare al Fusolab
    Metro vicine: Vittorio Emanuele (linea A);

  • 1 Giugno, Sabato: Ciemmona 2013, 10° compleanno
    Partenza da via Norvegia (Auditorium Parco della Musica). Appuntamento ore 16:00
    Alla fine della Ciemmona chi vuole può andare al CSOA eXSnia, che come ogni anno accoglie i ciclisti critici con cibo, giochi a due ruote e concerto;
  • 2 giugno: Tutti a/r mareee!.

    Partenza da Piramide alle ore 11:00 per andare tutti insieme al mare in bicicletta.

    Attenzione, portate con voi acqua e cibo. La strada è lunga e fara’ molto caldo.

    Metro vicina: Piramide (Linea B).

Che dire? Lunga vita alla Ciemmona e buona biciclettata a tutti.

29 maggio 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento