Una curiosa iniziativa quella di Dorothy Hunter, decisa a mangiare solo cibo cani fino al 19 luglio, ovvero per un intero mese. La dimostrazione serve a sottolineare come la ricerca alimentare per gli animali, nel tempo, si sia raffinata e impreziosita. Tanto da fornire pasti e snack equilibrati, sani e naturali. Un modo anche per sottolineare la differenza tra cibo per cani e junk food umano, in particolare in un posto come l’America dove i fast food imperversano.

Dorothy di alimenti per animali se ne intende, lei stessa possiede un negozio per cani dove la scelta di crocchette, umido e delizie è sempre molto accurata. Come sottolinea lei stessa, i prodotti proposti possono essere di origine naturale, oppure seguire i dettami della nutrizione olistica, compreso il cibo più commerciale ma sempre scelto con cura. Ma c’è che chi storce il naso e pensa che la donna voglia solo auto-promuovere il suo negozio, la sua attività, così da incrementare le vendite.

Ma a quanto pare è stato il caso a spingere la Hunter verso la singolare iniziativa. La necessità di riordinare gli scaffali e la mancanza di tempo per fermarsi per il pranzo, l’hanno convinta ad aprire un pacchetto di biscotti per cani. Piacevolmente soddisfatta del prodotto, sorpresa dall’alta qualità del gusto, ha quindi deciso di mangiarli per un mese introducendo cibo umido e secco subito dopo. Al suo fianco anche alcuni collaboratori, che hanno scelto di emularne le gesta.

Nonostante la bontà e la freschezza degli articoli, alcuni esperti si sono detti contrari a questo genere di alimentazione. La Food and Drug Administration è certa che il cibo per cani non sia adatto per l’uomo, perché le necessità dietetiche sono diverse. È sicura che i prodotti siano conformi alle normative, ma anche che non rispecchino le esigenze alimentari umane. Nonostante i controlli e la cura, certi alimenti potrebbero non essere privi di contaminazioni, come sostiene John Tegzes di Just Food For Dogs.

Alcuni nutrizionisti concordano con Dorothy Hunter sulla necessità di cibi per animali sempre più equilibrati, semplici e naturali. Prodotti, appunto, da poter testare personalmente. Ma al contempo sono convinti che una dieta prolungata di questo tipo possa non risultare idonea per la salute dell’uomo.

8 luglio 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento