A pochi giorni dal via del SANA 2014 nuovi incoraggianti dati arrivano in merito agli acquisti bio degli italiani. In aumento secondo quando riportato da Nomisma-SANA il numero di nuclei familiari che ha scelto, almeno una volta durante l’ultimo anno, prodotti alimentari biologici.

A scegliere il biologico sono state il 59% delle famiglie italiane, per un aumento rispetto parziale del 6% (53% il dato registrato nel 2012). Ad aumentare non sono stati però soltanto i nuclei familiari che hanno scelto almeno una volta di acquistare cibo biologico, ma anche lo stesso ammontare della spesa bio. Secondo le cifre Nomisma-SANA si è passati dai precedenti 28 euro registrati nel 2011 agli attuali 39.

Il 59% delle famiglie che ha scelto bio risulta inoltre come consumatori “frequenti”, divisi tra quotidiani (22%) e chi lo sceglie almeno una volta a settimana (37%). Altro dato diffuso è la percentuale relativa ai luoghi scelti per gli acquisti, che nel 58% dei casi appartengono alla grande distribuzione. Numeri che rappresentano tuttavia solo delle anticipazioni di un più ampio rapporto, la cui presentazione avverrà durante uno dei convegni organizzati per l’edizione 2014 del SANA – Salone Internazionale del Biologico e del Naturale.

A guidare l’avanzata del biologico in Italia sono come in passato i prodotti ortofrutticoli, seguiti da altri alimenti di largo consumo come uova, olio extravergine d’oliva, yogurt, marmellate e miele. Una crescita importante quella delineata da Nomisma-SANA, che prevede anche per il 2015 un anno in positivo per il comparto bio.

Ricordiamo infine che l’appuntamento con il SANA 2014 è fissato a partire da sabato 6 settembre alle ore 9:30. L’apertura dell’impianto fieristico è prevista fino alle 18:30 tutti i giorni fino a lunedì 8, mentre martedì 9 (giornata conclusiva) l’orario di chiusura è previsto per le 17:00.

3 settembre 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento