Vi sono dei cibi vegani dai grandi meriti: sono infatti conosciuti per prevenire e combattere malattie gravi come il diabete, il cancro e le patologie cardiache, quindi possono rafforzare il sistema immunitario, proteggere e idratare la pelle, aiutare a mantenere il peso forma.

Introdurli nella propria alimentazione è molto importante, poiché contribuiscono a salute e bellezza. Di seguito, qualche consiglio per una spesa ricca e sana.

Fagioli

È difficile immaginare un alimento più perfetto e completo dei fagioli. Un etto di fagioli secchi contiene fino a 13-15 grammi di fibre. Sono inoltre ricchi di proteine e di vari nutrienti chiave, come calcio, magnesio e potassio. Sono vari gli studi che dimostrano come i fagioli riducano il rischio di malattie cardiache, di diabete di tipo 2, di pressione alta, oltre che di cancro alla mammella e al colon. Se ne possono mangiare di tutti i tipi e colori, introducendoli nelle zuppe, nelle insalate, con le patate o in un passato di verdure.

Noci

Noci

Gli esperti sostengono che mangiare 50 grammi di noci al giorno può ridurre il rischio di malattie cardiache e diabete. Le noci sono ricche di omega-3 e contengono l’arginina, un aminoacido che abbassa la pressione sanguigna. Presentano inoltre molti polifenoli salutari per il cuore, aiutando ad abbassare il colesterolo LDL. La chiave è la moderazione, considerato come le noci siano ricche di calorie. Si provi piuttosto a tritarle e a conservarle in frigorifero, cospargendo un cucchiaio nelle insalate. Oppure si ricorra a 30 grammi per uno spuntino pomeridiano.

Soia e derivati

Gli alimenti come il tofu, il latte di soia e gli edamame contrastano le malattie cardiache, poiché sposso scelti per sostituire la carne e i formaggi: in questo modo, si riduce moltissimo l’assunzione di grassi saturi. La soia contiene anche grassi polinsaturi ideali per il cuore, oltre che una buona quantità di fibre, e alcune importanti vitamine. Gli isoflavoni di soia, o estrogeni vegetali, possono infine aiutare a prevenire il cancro al seno.

Fiocchi d’avena

L’avena è ricca di fibre e sembra sia in grado di ridurre le possibilità di contrarre malattie cardiache e diabete di tipo 2. L’ideale è mangiarne 50 grammi al giorno, possibilmente senza zucchero, magari insieme a noci e frutta. I fiocchi d’avena sono ideali come ingrediente nelle polpette vegane, a base di farina di legumi o di patate.

Semi di lino

I semi di lino sono la fonte vegetale più ricca di omega-3. Sembra che integrare la propria alimentazione con questo ingrediente riduca lo sviluppo di malattie cardiache del 46%. Possono inoltre diminuire le probabilità di cancro al seno. È consigliato assumerne 1 o 2 cucchiai al giorno nello yogurt di soia, nei cereali o nelle insalate.

Olio di oliva

L’olio di oliva è ricco di grassi monoinsaturi, perfetti per la salute del cuore: infatti abbassano il colesterolo cattivo LDL e aumentano quello buono HDL. È ricco di antiossidanti, che possono aiutare a ridurre il rischio di cancro e di altre malattie croniche, come il morbo di Alzheimer. Se si tratta di un’extravergine, inoltre, presenta un numero più alto di antiossidanti. Ovviamente, si può utilizzare per condire qualsiasi pietanza.

Avocado

Questo frutto è una grande fonte di grassi monoinsaturi. Aumenta inoltre l’assorbimento di carotenoidi specifici, che sono composti vegetali indicati per combattere malattie cardiache e degenerazioni maculari. Proteggono il cuore grazie alla presenza di fibre solubili, vitamina E, acido folico e potassio, ma possono essere fin troppo calorici. Quindi meglio non esagerare per evitare di aumentare di peso.

14 ottobre 2014
Lascia un commento