Si tratti dell’entrata in una stagione particolarmente fredda, oppure di un periodo della propria esistenza caratterizzato da eccessivo stress, i piccoli ma fastidiosi malanni sono sempre in agguato. Raffreddore, infezioni alle prime vie respiratorie, spossatezza, influenza, astenia e molto altro ancora: quando le condizioni dell’organismo non sono ottimali, le difese immunitarie si abbassano. Per evitare di imbattersi troppo frequentemente in queste problematiche, utile è garantire al corpo un sufficiente apporto di vitamine: quali cibi, perciò, sono consigliati come rinforzo?

=> Scopri gli alimenti contro la spossatezza


Prima di cominciare, è bene ricordare come un’alimentazione equilibrata, basata sul modello della dieta mediterranea, sia in grado di assicurare tutte le vitamine di cui l’organismo ha bisogno. Eventuali integrazioni devono essere sempre vagliate con il medico, anche per evitare controindicazioni varie. Le informazioni di seguito riportate, di conseguenza, hanno carattere unicamente illustrativo.

Frutta e verdura: carico di vitamine

Frutta e verdura rappresentano degli alleati indispensabili sulla tavola, delle soluzioni alla portata di tutti per incentivare la risposta del sistema immunitario e allontanare i malanni, grazie al loro prezioso concentrato di macro e micronutrienti, vitamine, sali minerali, antiossidanti e molto altro ancora.

In prima linea su questo fronte, vi sono naturalmente quegli alimenti ricchi di vitamina C, essenziale per contrastare infezioni e agenti esterni, soprattutto nel periodo invernale. È infatti noto come la vitamina C, oltre a limitare l’azione dei radicali liberi, stimoli la produzione e l’azione di alcuni globuli bianchi, quali i linfociti, per un’azione mirata contro virus e batteri. Tra le tante proposte spiccano tutti gli agrumi, in particolare le arance, ma anche il kiwi, pomelo, ribes e molto altro ancora. Il limone è particolarmente interessante perché, oltre a fornire buoni quantitativi di vitamina C, è anche utile per facilitare l’assorbimento del ferro di origine vegetale, per un immediato immagazzinamento d’energia.

=> Scopri gli alimenti ricchi di vitamina E


Altrettanto importante è un buon apporto di vitamina E, quest’ultima dall’elevato potere antiossidante, nemica dei radicali liberi e principale fattore di contrasto all’invecchiamento cellulare. Per quanto riguarda i comuni malanni, rafforza l’azione dei globuli bianchi rendendoli meno suscettibili proprio ai radicali liberi. Inoltre, migliora la funzione di barriera della pelle, aumentando le capacità di difesa per infezioni a livello cutaneo. Un buon apporto è garantito dalla frutta a guscio come mandorle, nocciole e semi di girasole, quindi cereali integrali, ma anche papaya, avocado, spinaci, ceci, crescione, broccoli, cavoli e gran parte delle verdura a foglia verde. Quest’ultima, quale la lattuga, è ricca anche di triptofano, un essenziale precursore della serotonina.

Da carote, zucca, pomodori, peperoni, pesche, albicocche e tutta la frutta arancione giunge un carico di vitamina A, essenziale per il benessere della vista, per la regolazione dell’attività cardiaca e per la protezione cellulare, grazie al licopene. Questo esprime anche un effetto di contrasto alle infezioni. Non bisogna rinunciare, poi, a un buon apporto di acido folico, essenziale per il mantenimento dei linfociti, contenuto in tutte le verdure a foglia verde. Fra queste, particolarmente indicati sono broccoli, verza e cavolfiore, poiché ricchi di isotiocinati, dalle capacità disinfiammanti e antisettiche.

Non solo vitamine: dai semi alle erbe aromatiche

Oltre a frutta e verdura, ottimi amici di un fisico in forma risultano semi, cereali e spezie. Semi di girasole, mandorle e noci, oltre a rappresentare una fonte di vitamina E, aiutano il sistema immunitario con il betaglucano e il coenzima Q10, capaci entrambi di incentivare l’azione dei globuli bianchi. I cereali integrali, invece, forniscono gran parte degli amminoacidi essenziali e di zinco per stimolare la risposta immunitaria, mentre spezie come curcuma, zenzero, peperoncino garantiscono un efficace barriera antisettica e antibatterica.

=> Scopri lo zenzero contro il mal di gola


Rientrano in questo gruppo anche numerose erbe aromatiche o, ancora, ortaggi normalmente impiegati per insaporire i cibi. Timo, prezzemolo, salvia, origano e rosmarino aiutano a limitare l’azione degli agenti esterni soprattutto nel cavo orale, con proprietà disinfettanti e antisettiche. Aglio e cipolla, invece, sono noti sin da tempi antichi per la loro capacità di contrastare i batteri, nonché per rendere più rapida l’intervento dei globuli bianchi in caso d’infezione.

Naturalmente, le abitudini alimentari dovranno essere associate a uno stile di vita sano ed equilibrato, evitando un’eccessiva sedentarietà con una moderata attività fisica ed evitando vizi dannosi come il fumo e l’alcol.

22 ottobre 2017
Lascia un commento