Cibi per combattere il gonfiore: dal carbone vegetale al sedano

Molte sono le soluzioni naturali che ci possono aiutare a combattere il gonfiore. In particolare alcuni cibi si rivelano molto utili e gli esperti consigliano caldamente di inserirli all’interno della nostra alimentazione. Spesso capita che dopo aver mangiato soffriamo di un fastidioso gonfiore addominale.

Fattori principali di questo disturbo sono considerati i carboidrati e lo stress ripetuto. Secondo la nutrizionista australiana Amie Skilton possiamo risolvere il problema dedicando particolare attenzione a ciò che mangiamo.

=> Scopri tutti i rimedi naturali contro la pancia gonfia

Uno dei cibi per combattere il gonfiore che dovremmo introdurre nella dieta quotidiana è il carbone vegetale, detto anche carbone attivo. Si dimostra importante per alleviare il dolore causato dai gas intestinali. È capace di assorbire una minore quantità di acidi e gas che si accumulano nello stomaco e che sono i responsabili di indigestione e reflusso acido. Fornisce sollievo agendo anche sugli squilibri intestinali.

Un altro alimento fondamentale per combattere l’indigestione è costituito dalle verdure a foglia verde. Per esempio si può iniziare un pasto mangiando delle foglie di cicoria o di radicchio condite con olio extravergine d’oliva e succo di limone. Le foglie amarognole di queste verdure possono favorire la digestione, portando a diminuire il gonfiore. Inoltre aiutano quando il problema è determinato dalla stitichezza.

=> Leggi quali sono i rimedi naturali specifici per la pancia gonfia dell’uomo

Tutti i nutrizionisti concordano sui benefici apportati anche dal sedano. Questo ortaggio è ricco di acqua e aiuta a depurare il nostro organismo. È essenziale per l’idratazione e per far muovere il sistema digestivo.

Alcuni nutrizionisti lo consigliano anche alle donne che soffrono di gonfiori nel periodo del ciclo. Il sedano è un diuretico naturale, che aiuta i reni: lo si può mangiare anche sotto forma di insalata con l’aggiunta di semi.

12 settembre 2017
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento