Si cominciano a vedere i primi frutti nel mercato dell’auto elettrica derivanti dall’alleanza tra FIAT e Chrysler raggiunta quasi un anno addietro. Oltre alle collaborazioni che i vari marchi dei due gruppi stanno per intraprendere e che sempre più intraprenderanno, a destare attenzione è infatti anche il settore delle automobili con tecnologie di propulsione alternative.

In questo senso arriva quindi la conferma che la 500 EV, ovvero la versione elettrica della FIAT 500, arriverà anche negli USA e sarà prodotta e commercializzata dalla Chrysler.

La 500 elettrica sbarcherà quindi sul mercato americano proprio grazie all’alleanza con il marchio di Detroit, anche se il suo debutto non avverrà, a quanto pare a breve, dato che l’arrivo della citycar italiana è previsto nel 2012.

La vettura sarà prodotta nello stabilimento di Auburn Hills, nel Michigan e avrà, esattamente come la controparte europea, un’autonomia di circa 120 miglia ottenuta grazie all’efficienza del propulsore elettrico unito alla capacità delle batterie al litio di cui sarà dotata.

Sarà interessante valutare se la “modaiola” vettura italiana farà breccia nel cuore degli americani, da sempre attratti da vetture di grossa taglia e poco aperti a modelli di questo tipo. Tuttavia, una maggiore sensibilità ecologica e l’effetto glamour della FIAT 500 potrebbero incidere sulle scelte degli automobilisti americani, cosa che, va ricordato, andrebbe in primo luogo a vantaggio dell’ambiente.

23 marzo 2010
Lascia un commento