Il Christmas pudding è il dolce tradizionale inglese del periodo natalizio. Si tratta di una torta a base di uova, mandorle e frutta candita, lavorato a forma di cupola: è preparato qualche giorno prima di Natale e Santo Stefano e servito come dessert, sia in Inghilterra che in Irlanda.

Secondo la storia della gastronomia inglese, la ricetta di questo dolce risale al 1.500 come quella del Mince Pie, una tortina di pasta frolla ripiena di frutta secca servita sempre nel periodo natalizio. La ricetta è inoltre di facile realizzazione: il passaggio essenziale è il riposo di almeno una notte per favorire la lievitazione dell’impasto.

La ricetta Originale del Christmas pudding prevedeva l’utilizzo di grasso di rognone, in altre parole la parte di materia grassa che circonda il rene: oggi questo ingrediente viene sostituito con del più comune burro.

Vediamo come preparare questo dolce e quali sono le sue caratteristiche nutrizionali.

Come fare il Christmas pudding

Ecco gli ingredienti e il procedimento passo-passo per realizzare questo dolce inglese:

  • 80 g grammi di farina di grano tenero;
  • 150 g di zucchero di canna integrale;
  • 170 g di burro;
  • 180 g di pangrattato al naturale;
  • 400 g di uvetta;
  • 100 g di canditi di agrumi misti;
  • 100 g di ciliegie intere sciroppate;
  • 150 di mela grattugiata;
  • 30 g di farina di mandorle dolci;
  • 330 ml di birra scura;
  • 3 uova intere;
  • 5 g di bicarbonato;
  • 2 cucchiaini di mix di spezie: cannella in polvere, noce moscata
    in polvere, chiodi di garofano macinati, anice in polvere, pimento.

Lavorate a crema il burro e lo zucchero, quindi unite le uova precedentemente sbattute. Amalgamate gli ingredienti quindi unite la farina, il bicarbonato e il mix di spezie in polvere. Lavorate l’impasto per qualche minuto e, infine, aggiungete l’uvetta, i canditi, la mela grattugiata, le ciliegie sciroppate e la farina di mandorle. Mescolare bene quindi unite il pangrattato e la birra.

Amalgamante il composto, quindi riponete l’impasto coperto in frigo e fate riposare per almeno 12 ore. Al termine del periodo di riposo versate l’impasto in uno stampo a cupola ben imburrato e infarinato, quindi cuocete in forno caldo a 150°C a bagnomaria per circa 8 ore. Per evitare che la superficie del pudding si asciughi troppo, è meglio coprirla con un foglio di carta alluminio. Il pudding cotto dovrà essere capovolto su un piatto da portata ed eventualmente decorato con una spolverata di zucchero al velo.

Caratteristiche nutrizionali

Il Christmas pudding è certamente un dolce gustoso, tuttavia è anche piuttosto calorico: 1 fettina del peso di 100 g apporta circa 300 kcal. Si tratta di una quantità importante se si considera di gustarlo alla fine di un pasto completo. Tuttavia, una mezza fettina può essere tranquillamente gustata soprattutto ricordandosi, durante il resto del pasto, di risparmiare qualche caloria evitando di consumare pane e grissini. E, non ultimo, magari bere un solo bicchiere di vino: bianco o rosso, il vino è abbastanza calorico, infatti mezzo bicchiere apporta circa 80 kcal.

Gli ingredienti di questo dolce lo rendono anche una fonte di grassi saturi e colesterolo, uova e burro ne sono le fonti principali: in ogni porzione se ne contano 5g e 24 mg rispettivamente. Si tratta di una quantità decisamente inferiore alla massima quotidianamente consentita tuttavia, come si è già detto, si consuma questo pudding alla fine di un pasto già molto abbondante.

Piuttosto alta è anche la concentrazione di zucchero: una porzione ne contiene circa 21 g, circa l’84% della dose giornaliera raccomandata. Queste considerazioni non devono spaventare, bensì orientare le scelte in merito alle altre portate o a far limitare le porzioni.

26 dicembre 2015
Lascia un commento