Chevrolet Volt

Se dite Chevrolet Volt non chiamatela auto ibrida, chi tra i vostri conoscenti è più informato vi smentirà. La Volt infatti tecnicamente si definisce come un’auto elettrica ad autonomia estesa. Questa denominazione, che potrebbe risultare nuova per i non appassionati di motori e innovazione tecnologica, significa essenzialmente che il motore a combustione, un tradizionale motore a benzina da 1,4 litri, non serve a spingere la vettura ma ad alimentare il propulsore elettrico che, da solo, fa marciare la macchina. La Chevrolet Volt ha un motore elettrico da 150 CV alimentato da batterie da 16 kWh, l’unicità di questa auto, eletta Auto dell’Anno 2012, sta nel fatto che è ricaricabile in meno di 4 ore e attraverso una normale presa elettrica casalinga. Caratteristica questa non comune per un’auto elettrica, men che meno per un’ibrida, che abbatte notevolmente la difficoltà di un potenziale cliente ad avere un’autonomia sufficiente per l’utilizzo che fa quotidianamente della propria automobile.

La Chevrolet Volt, come detto, affianca al propulsore elettrico un motore a benzina da 1,4 litri e 86 CV, la doppia propulsione è tipica delle automobili ibride ma la differenza in questo caso sta nell’utilizzo del propulsore termico che serve a dare alimentazione a quello elettrico, alimentando i generatori quando la carica delle batterie è vicina all’esaurimento o la velocità è più alta.

Cilindrata: 1400 Consumi: 12 l / 100 km
Dimensioni: 4318 x 1791 x 1336 Cavalli: 84 – 72 CV
Porte: 5 Prezzo: da € 42.900

11 febbraio 2013