I cani amano mordicchiare i più svariati oggetti, fuori e dentro la casa: è il loro modo di conoscere il mondo. La sensazione orale, infatti, permette loro di comprendere e dominare lo spazio, di confrontarsi con ciò che è sicuro e ciò che, invece, non lo è. Ma cosa fare in caso di ingestione accidentale?

Può capitare spesso che un cane decida di distruggere in mille brandelli un oggetto che gli è stato consegnato, in particolare un giocattolo. E se ne avesse ingerito delle parti? O, peggio, se avesse inghiottito un piccolo strumento completamente integro? Il primo suggerimento è quello di non farsi prendere dal panico, soprattutto se l’animale non dimostra sintomi di sofferenza.

Molto spesso, infatti, i giocattoli ridotti in brandelli non indicano necessariamente un’ingestione. E, anche qualora delle parti fossero state effettivamente inghiottite, potrebbero essere talmente piccole da essere smaltite in modo del tutto naturale. Di conseguenza, se dopo un incidente il cane continuasse a essere sereno, agile e soprattutto affamato, c’è gran poco di cui preoccuparsi.

Vi sono, però, delle situazioni ben più gravi che richiedono l’intervento immediato di un veterinario. Fido potrebbe aver inghiottito un oggetto di medie o grandi dimensioni, che potrebbe aver ostruito l’apparato digerente e addirittura provocare morte. Per riconoscere una situazione potenzialmente grave, bisogna tener d’occhio i sintomi dell’animale: se fosse stanco, depresso, poco vispo e soprattutto inappetente, bisogna portarlo dal veterinario che deciderà se procedere a cura farmacologica o chirurgica.

Infine, una curiosità: i cani più “golosi” di giocattoli sembra siano i Labrador. Sono infatti la razza che più inciampa in questo tipo di incidenti domestici.

13 dicembre 2012
Fonte:
Lascia un commento