Quale regalo si potrebbe fare all’ambiente se i gadget tecnologici fossero completamente biodegradabili? È una delle tante domande che ha coinvolto il CES 2012, il Consumer Electronic Show di Las Vegas, che quest’anno ha mostrato una – seppur lieve – nuova consapevolezza green. Per rendere uno smartphone completamente biodegradabile serviranno ancora decenni, nel frattempo però sono le custodie a tenere il passo con l’ambiente: nascono i case compostabili per iPhone.

È il caso di BioCase, prodotto da Nite Ize utilizzando la fantascientifica tecnologia “GD P.U.R.E. Bio Resin (GDH-B1)”. Si tratta del primo elastomero completamente biodegradabile certificato a livello internazionale, una materia plastica che si dissolve senza inquinare quando non più necessaria. Quale migliore applicazione di una custodia per telefonini considerato come i case si buttino con la stessa velocità con cui ci si cambia d’abito?

L’idea è venuta a Binith Shah, il fondatore di Green Dot, alleatosi con Nite Ize per questo ambizioso progetto. Ne nascono delle custodie per iPhone 4 e iPhone 4S dallo stile plastico – indistinguibili al tatto e alla vista da quelle classiche in commercio – curate nel design e nelle decorazioni, perché essere “green” non significa avere poco appeal o dimenticare l’estetica. È sempre Shah a spiegarne le caratteristiche:

Il GDH-B1 è sicuro, durevole, certificato per rispondere ai più duri standard ambientali e fabbricato negli USA. Utilizzando materiali organici per la sua base, non carburanti fossili, il GDH-B1 porta alla diminuzione delle emissioni produttive di anidride carbonica. Il ciclo di vita di un prodotto creato in GDH-BH1 termina quando si decompone nuovamente in materiale organico. I prodotti in GDH-B1 si trasformano rapidamente in compost in modo sicuro, in accordo con gli standard EN 13432 e ASTM D6400. È la soluzione plastica perfetta! […] Se lasciato in un sistema di compostaggio aerobico di tipo commerciale, il GDH-B1 si trasforma in 12 mesi in compost per piante e fiori.

Il BioCase verrà immesso nei negozi statunitensi entro il prossimo marzo, con prezzi che vanno dai 20 ai 30 dollari a seconda del design prescelto. Non è dato sapere, invece, quando avverrà il lancio europeo.

12 gennaio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento