Centrifugati alla frutta e alla verdura: ottime bevande per recuperare energia, dissetare corpo e mente, assimilando principi nutritivi ottimali. Innegabili le proprietà benefiche, in particolare per chi segue una dieta oppure un regime alimentare detox di breve durata. Semplici da realizzare, si avvalgono della presenza di un elettrodomestico a tema: la centrifuga oppure l’estrattore. Le strade per ottenere la dolce e saporita bevanda sono due: si dividono tra chi sceglie il primo e chi invece propende per il secondo. Sono due prodotti molto validi che offrono il risultato desiderato: a differenziarli è il meccanismo che porta alla preparazione della bevanda. La centrifuga sfrutta l’omonima forza centrifuga, prodotta dalle lame presenti nell’elettrodomestico, per un’azione rapida e immediata. Mentre l’estrattore opera attraverso la coclea, una sorta di grossa vite che spreme lentamente i pezzi di frutta per ricavare il succo. Il percorso è più lento rispetto al precedente.

=> Scopri i centrifugati di frutta e verdura


Il risultato è abbastanza simile, anche se nel caso della centrifuga il succo appare più leggero, meno corposo e con una parte schiumosa. Con l’estrattore il liquido è uniforme, più denso, senza schiuma e più intenso. A prescindere dalla scelta dell’elettrodomestico, il centrifugato è comunque una bevanda sana e altamente salutare. Una scelta quotidiana per iniziare la routine del mattino con slancio, da inserire nelle abitudini di ogni giorno come scelta ottimale per il proprio benessere.

Idee e ricette

Centrifugato

Le ricette per un ottimo centrifugato sono tante e tutte gustose, come le combinazioni che possono assecondare la fantasia personale. Per una proposta energizzante, basta centrifugare insieme due kiwi, una mela e un pezzetto di zenzero fresco. Il mix offre una sferzata di energia per allontanare stress e stanchezza. Invece, per una bevanda naturalmente dolce e senza zuccheri aggiunti, è possibile mixare dieci fragole, una pesca e una fetta di anguria senza semi, allungando il tutto con succo di lime per un effetto dissetante.

=> Scopri gli smoothie per depurare il corpo


Per combattere il gonfiore delle gambe, per disintossicarle e alleggerirle rivitalizzando i capillari, è bene affidarsi all’unione tra quattro susine, tre cucchiai di lamponi, tre cucchiai di mirtilli e il succo di mezzo limone. Per chi ha bisogno di depurarsi e contrastare la cellulite, potrà trovare beneficio dall’unione di quindici fragole e cinque fette di ananas. Un gusto intenso che garantirà ottimi effetti anche alla tonicità della pelle del viso. Se invece l’obiettivo è quello di favorire l’abbronzatura, basterà estrarre il succo di sei albicocche, quattro susine e una fetta di melone giallo, per una ricarica di vitamina A e antiossidanti. Infine, per depurare il corpo dalle tossine, si può gustare il succo di una mela, due pesche, una vaschetta di fragole e alcune foglie di menta. L’effetto drenante contrasta anche la cellulite.

Consigli e conservazione

Per quanto riguarda la conservazione dei prodotti ottenuti, nel caso delle bevande ricavate dalla centrifuga è bene consumarle entro mezza giornata. Mentre quelle ottenute con l’estrattore si possono gustare anche dopo un massimo di due giorni. Non possedendo conservanti, a contatto con l’aria tendono a perdere i principi nutritivi, con tempistiche differenti. Il vantaggio principale nell’assumere un centrifugato è quello di attingere immediatamente a vitamine e nutrimento, senza appesantire lo stomaco e senza fornire zuccheri complessi. Come anticipato, possono aiutare a depurare e disintossicare, per questo trovano spazio all’interno di diete e programmi di dimagrimento da affrontare con un nutrizionista esperto. Sono una proposta intrigante per effettuare spuntini, merende e iniziare bene la giornata.

11 agosto 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento