La giapponese Atomic Power Co. ha annunciato che, a causa di un problema tecnico, potrebbe essere necessaria la chiusura di un reattore dell’impianto nucleare di Tsuruga. La società elettrica che gestisce l’impianto ha comunque precisato che non ci sarebbe stata alcun tipo di fuga radioattiva dalla struttura.

La centrale si trova nella prefettura di Fukui, circa 450 km a ovest di Tokyo, cioè in una zona che non è stata colpita dal terremoto e dal successivo tsunami che ha sconvolto il Giappone l’11 marzo, danneggiando seriamente l’impianto nucleare di Fukushima.

La Atomic Power Co. ha dichiarato di aver individuato una possibile perdita di iodio depositatasi nel liquido di raffreddamento e proveniente dal combustibile nucleare del reattore 2. Per questioni di sicurezza potrebbe quindi essere necessario il blocco del reattore in modo da consentire dei controlli più approfonditi.

Secondo le notizie circolate sul Web, si tratterebbe, in particolare, del reattore “Tsuruga-2“, costruito nel 1987 e in grado di generare una potenza di circa 1160 MW.

2 maggio 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento