Presto potrebbero essere disponibili sul mercato smartphone e palmari dotati di celle fotovoltaiche trasparenti in grado di assorbire i raggi infrarossi e convertirli in energia elettrica. I ricercatori dell’Università della California (UCLA) di Los Angeles, infatti, stanno sperimentando delle speciali celle solari polimeriche con caratteristiche del tutto innovative.

Flessibili e trasparenti, le nuove celle fotovoltaiche sono in grado di sfruttare anche la componente infrarossa dello spettro solare, trasformandola in elettricità. Per ora, l’efficienza è ancora al 4%, e la trasparenza dei dispositivi non è ancora cristallina, ma i ricercatori sono soddisfatti dei risultati raggiunti e promettono un rapido sviluppo della tecnologia.

Spiega Yang Yang, docente di Ingegneria e Scienza dei Materiali della UCLA che sta coordinando lo studio:

Questi risultati aprono la possibilità di utilizzare le celle solari polimeriche trasparenti come componenti di dispositivi elettronici portatili, oltre che come “finestre intelligenti” e moduli fotovoltaici integrati negli edifici e in altre applicazioni.

I prototipi sono stati realizzati utilizzando materiali plastici leggeri, flessibili e soprattutto a basso costo, e promettono di essere adatti a una produzione su larga scala. Non è la prima volta che esperti nel settore dell’energia fotovoltaica si cimentano nel tentativo di fabbricare delle celle solari trasparenti, ma finora si erano sempre avuti scarsi risultati.

La svolta è arrivata utilizzando un polimero in grado di assorbire anche la componente infrarossa della luce solare, che ha permesso da una parte di aumentare l’efficienza delle celle e dall’altra di migliorarne la trasparenza alle lunghezze d’onda visibili. Ci vorrà ancora un po’ di tempo perché i nuovi dispositivi possano essere immessi sul mercato, m l’ottimismo dei ricercatori sembra promettere grandi cose.

23 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento