Cavalli nelle manifestazioni, in arrivo nuove regole. Dopo le molte polemiche originate dalla morte di un cavallo durante lo scorso Palio di Siena, arrivano direttive più severe sulla gestione e la partecipazione degli equini a corse sportive e cerimonie storiche fuori dagli impianti ufficiali autorizzati.

La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dà il via definitivo all’applicazione del provvedimento, come reso noto dallo stesso Sottosegretario Francesca Martini all’agenzia Asca:

Il sistema di prevenzione avviato con la mia ordinanza – ha commentato il sottosegretario Martini – ha permesso una riduzione degli incidenti e degli episodi di maltrattamento dei cavalli impiegati nelle manifestazioni pubbliche e private, costretti talvolta a gareggiare in condizioni e su percorsi non idonei. Il nuovo testo detta regole piu’ severe per il divieto di trattamento con sostanze dopanti al fine di contrastare definitivamente tale deprecabile fenomeno di cui spesso gli equidi sono vittime sia nelle manifestazioni popolari che in quelle sportive.

In conclusione, un chiaro riferimento a eventi come il Palio di Siena, sulla cui fattibilità in molti si sono interrogati nei mesi scorsi:

La concreta applicazione delle disposizioni contenute nella norma permette di preservare le manifestazioni storiche nel rispetto del cavallo e valorizzare il patrimonio culturale del nostro Paese in base a norme di sicurezza già vigenti e principi di civiltà.

15 settembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento