Prosegue il viaggio alla ricerca di mobili e complementi dal design innovativo e eco-friendly. La carta e il cartone, specialmente se riciclato, rimangono le protagoniste di un arredo essenziale ma ecologico. Come mostrato in passato molti i designer che si sono sbizzarriti nel creare articoli sempre nuovi e invitanti.

Anche nel nostro paese le occasioni e le novità non mancano.

Essent-ial, il brand italiano, da anni propone articoli di carta, cartone riciclato e stracci dalla linea essenziale e pulita. L’obbiettivo è quello di utilizzare gli scarti, gli avanzi di produzione e le giacenze per trasformarli in nuovi prodotti design. Dalla seduta, alla borsa, dalla libreria, alla tovaglietta, alle cornici sino alla poltrona ogni articolo è il sapiente risultato di un opera di riciclo mista al riuso. I prodotti sono belli, freschi e moderni e lavabili. Inoltre, da qualche anno, lo store Jannelli & Volpi specializzato in carte da parati e novità design, ha deciso di collaborare con Essent-ial e il risultato è una linea dove la carta da parati riprende nuova vita e nuovo respiro.

Sempre di matrice italiana l’azienda Corvasce, specializzata in espositori, moduli e pareti attrezzate, ha progettato e realizzato una linea di complementi in cartone riciclato o naturale misto a mdf. Dalla linea semplice e pulita, l’azienda sposa il concetto di immediatezza proposta dal cartone. Pochi gli interventi, se non quelli che hanno contribuito a ottenere delle simpatiche riproduzioni dello stile Luigi XVI, l’effetto optical o la linea multirighe e colorata creata in collaborazione con Agatha Ruiz de la Prada. Anche l’imballo è ridotto al minimo per inquinare il meno possibile.

Infine negli ultimi anni ha preso piede lo stile affascinante del giovane designer inglese Giles Miller che, in collaborazione con diversi marchi e store, ha prodotto una linea di mobili in cartone a basso impatto ambientale e completamente riciclabili.

Di grande interesse il comodino e l’armadio dal gusto vintage prodotto con DoveTuSai, oppure la borsa, la lampada e il porta notebook in cartone alveolare, fino al bicchiere di cartone riciclato realizzato per un noto marchio di gin.

Votata alla stessa filosofia anche Shell Thomas che ha creato un cavallino a dondolo completamente in cartone riciclato, dal nome divertente di Reggie the Eco Rocker.

E non ultimo David Graas, designer dalla mente fluida e brillante, che ha creato una linea davvero innovativa. Oltre a sedie, poltrone e tavolini di cartone tagliato e incastrato, propone lampade da terra e sospensione il cui contenitore è in realtà il progetto finale. Ogni articolo è seguito personalmente dal designer che si avvale del supporto di materie locali e strumenti comuni, in modo da abbattere sprechi e costi, oltre a un packaging minimal e non inquinante.

4 maggio 2011
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Clara, lunedì 9 maggio 2011 alle8:45 ha scritto: rispondi »

Belle idee! Comunque sono d'accordo con voi: è bene stare attenti all'ambiente, anche quando si arreda; è per questa ragione che compro sempre e solo da aziende sensibili da un punto di vista sociale e ambientale. Le mie mattonelle per la cucina, ad esempio, le ho comprate da Ceramica & Complementi...proprio perchè conosco la loro "politica".

Lascia un commento