Una carpa viva all’interno del lavandino di un bar, custodita in pochi litri d’acqua. È questo uno dei ritrovamenti degli agenti del commissariato di Quarto Oggiaro, nella periferia di Milano, durante un’attività di controllo delle realtà commerciali locali. Non sembra però essere tutto poiché, così come riferisce Adnkronos, pare che all’interno dell’esercizio pubblico siano stati rinvenuti anche uno scooter e due biciclette, quindi altri elementi che hanno lasciato supporre le condizioni igienico-sanitarie non fossero sufficientemente elevate.

L’operazione, condotta in collaborazione con il personale ASL, ha visto un’intensa attività di controllo presso alcune realtà commerciali locali, con l’identificazione di 111 persone, 8 esercizi e 7 veicoli. In uno di questi, sarebbe stata rinvenuta della biancheria sporca, i già citati mezzi di trasporto e un pesce vivo, inserito in un lavandino e ospitato in pochi litri d’acqua.

Sempre secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa sopracitata, il personale pare fosse privo dell’abbigliamento da lavoro idoneo, mentre frigoriferi e cucina pare ospitassero alimenti mal conservati. Per i gestori del bar, dei cittadini cinesi, è giunta la sospensione della licenza, così come riferisce Repubblica.

15 gennaio 2016
Fonte:
Via:
Immagini:
Lascia un commento