Mangiare spesso carne rossa potrebbe essere pericoloso per la nostra salute, secondo i risultati di uno studio svolto dagli esperti della Duke-NUS Medical School di Singapore. In particolare un consumo frequente di questo alimento potrebbe essere collegato ad un rischio maggiore di sviluppo di diabete di tipo 2.

Nelle persone che consumano di frequente carne rossa aumenterebbe del 23% il rischio di incorrere nella patologia. La percentuale sarebbe del 15% nel caso del consumo eccessivo di carne di pollo. Lo stesso non accade se si mangiano spesso pesci o frutti di mare. Gli studiosi ritengono che il rischio aumentato dell’insorgenza del diabete possa derivare dal ferro e da altri prodotti chimici presenti nella carne rossa e in quella di pollo.

=> Carne rossa aumenta mortalità secondo studio USA, leggi perché

I ricercatori hanno analizzato le condizioni di salute e le abitudini alimentari di 63.257 persone adulte con età compresa tra 45 e 74 anni, nel periodo di tempo tra il 1993 e il 1998. È stata valutata la dieta seguita dai partecipanti attraverso un questionario. Successivamente sono state analizzate le diagnosi di diabete di tipo 2.

=> Più legumi e meno carne rossa nella dieta secondo ANSES Francia, scopri perché

I risultati hanno rivelato che chi mangiava più carne rossa aveva il 23% in più di probabilità di sviluppare la malattia rispetto a coloro che ne consumavano in basse quantità. Gli esperti ritengono che sia coinvolto il ferro contenuto nella carne, anche se non sono ancora chiari i motivi che possono favorire l’insorgenza del diabete.

Il professor Koh Woon Puay, autore principale dello studio, ha spiegato che non sarebbe necessario rimuovere completamente la carne dalla dieta. Bisognerebbe ridurne l’assunzione giornaliera e scegliere prodotti alimentari ricchi di proteine di origine vegetale, oltre ad alimenti a base di latte.

7 settembre 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento