Carne di pollo non cotta bene, rischio infezioni alle vie urinarie

La carne di pollo che non viene cotta bene potrebbe essere la causa di infezioni alle vie urinarie. È proprio questo che è emerso da una ricerca degli esperti dell’Università della California. Gli scienziati hanno scoperto che quasi il 25% dei campioni di pollame presi in esame nei negozi conteneva dei batteri.

Le tracce di questi ultimi venivano trovate anche nelle urine prelevate dai pazienti soggetti a infezioni alle vie urinarie. Questa constatazione li ha portati a ritenere che le infezioni potevano essere causate da Escherichia Coli presente nell’intestino e nelle feci di molti animali.

=> Scopri perché lavare il pollo crudo è pericoloso per la salute

La situazione era resa più grave dal fatto che in alcuni casi le infezioni delle vie urinarie erano causate da microrganismi resistenti ai farmaci. La maggior parte di questi batteri è innocua, ma alcuni possono causare sintomi tipici come diarrea, vomito, febbre e crampi allo stomaco. Nei casi più gravi l’infezione da Escherichia Coli può portare anche ad insufficienza renale. Altri sintomi caratteristici sono il dolore pelvico e il bruciore associato alla minzione. A volte le infezioni possono essere anche fatali.

=> Leggi le dichiarazioni del Ministero della Salute sulla carne di pollo

I ricercatori hanno trovato, dopo la raccolta di moltissimi campioni di urina di pazienti affetti da infezioni, che il 21% di loro ha avuto proprio la presenza di Escherichia Coli. Questo collegamento è stato individuato in una cottura non adeguata della cottura di carne di pollo o di tacchino o nella manipolazione non corretta della carne stessa.

Alcune persone sono solite lavare la carne prima di cucinarla, ma questa azione aumenta il rischio, perché le gocce d’acqua a contatto con le superfici possono essere altra causa di contaminazione batterica. Gli esperti suggeriscono che proprio per questo motivo sarebbe meglio non lavare la carne prima della cottura.

La carne deve essere cotta correttamente, in modo che non rimangano pezzi rosa o rossi all’interno. In molti casi i batteri sono presenti generalmente nell’involucro più esterno della carne. Ecco perché una cottura completa ne rende più sicuro il consumo.

12 ottobre 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento