Carne cruda forse letale per 40 cani nel Regno Unito

Una misteriosa malattia sta mietendo vittime tra i cani del Regno Unito, ma le motivazioni risulterebbero ancora quasi del tutto sconosciute. Secondo uno studioso americano, però, il focolaio della patologia potrebbe avere una causa comune, ovvero l’ingestione di carne cruda. Un passo avanti per quello che era diventato un mistero dalle tinte fosche. Le lesioni cutanee, le escoriazioni sulle zampe e sul petto avevano spinto i veterinari a individuare il colpevole in un’infezione data dal contatto con agenti esterni.

L’area del New Forest, la più colpita dai decessi, presenta molte zone incolte e focolai di virus, parassiti e batteri. Molte le similitudini con l’epidemia americana Alabama Rot, che nel passato decretò la morte di moltissimi cani. Gli studiosi hanno evidenziato un’origine comune, un’appartenenza allo stesso ceppo familiare. E come per la malattia che sentenziò la morte di molti cani in Alabama, il killer misterioso inglese pare avere genesi da una tossina presente nella carne cruda.

I batteri attivi nella carne non cotta sarebbero gli artefici della proliferazione della malattia, favorendo la formazione della tossina mortale. Nonostante non vi siano ancora fonti definite, la sempre più crescente diffusione della dieta crudista porterebbe all’assunzione di carne, ossa e alimenti non adeguatamente cotti. Quindi maggiormente esposti a batteri, infezioni e malattie.

La decisione di nutrire i cani di casa con carne non cotta potrebbe essere la causa di questa misteriosa patologia. Ovviamente le teorie sono tante e senza dati certi non esiste la reale possibilità di contrastare la sconosciuta malattia, arginando così decessi e cause. Per ora il numero delle morti è fortunatamente fermo, ma per le 40 vittime non c’è stata soluzione e il decesso è giunto in modo lento e doloroso. I proprietari di cani, per ora, preferiscono evitare le parti boschive incriminate. Un’accortezza in più dettata dalla paura di perdere l’amato quadrupede, in attesa che la causa venga finalmente individuata per risolvere il problema.

1 aprile 2014
Fonte:
Lascia un commento