Carlo Giovanardi, sottosegretario dell’ex governo Berlusconi, continua a generare polemiche nel mondo ambientalista. Dopo aver dichiarato il suo totale supporto ai test sugli animali e alla vivisezione, il Partito Ambientalista Europeo ha deciso di passare all’attacco: ha denunciato il politico per istigazione a delinquere.

Istigazione ai reati contro la salute e l’incolumità pubblica: questa l’ipotesi formulata a seguito di un’intervista pubblicata su Tempo del 14 settembre, dove il politico avrebbe difeso la sperimentazione animale sul talidomide per proteggere le mamme dal diventare cavie. Affermazioni che il Partito Animalista Europeo ritiene false e fuorvianti, tanto da rendersi necessario un intervento della giustizia contro l’esponente del PDL:

«Il senatore Giovanardi avrebbe rilasciato su “Tempi”, articolo del 14 settembre dal titolo “Il caso talidomide, e l’assurdità di usare le mamme (anziché gli animali) come cavie”, affermazioni infondate, false e fuorvianti che indirizzano ad assumere decisioni contro la salute del popolo italiano soprattutto in un momento delicato in cui i senatori della XIV commissione si devono esprimere circa l’art.14 del Disegno di Legge Comunitaria 2011».

La lotta tra Giovanardi e gli amanti degli animali diventa quindi sempre più accesa. Il politico è di certo noto per le sue dichiarazioni dirette, soprattutto in materia di fauna e salute. Qualche tempo fa aveva infatti causato la dura reazione dei social network con il suo supporto all’industria delle pellicce, mentre più recenti sono le sue affermazioni per la protezione della vivisezione, rilasciate a margine del sequestro di Green Hill e dell’apposita legge in discussione in Parlamento.

21 settembre 2012
I vostri commenti
Carla, martedì 11 marzo 2014 alle10:49 ha scritto: rispondi »

Se il signor Giovanardi si fosse documentato sulla storia del Talidomide, forse, non avrebbe fatto quelle sparate al vento che gli hanno valso anche una gran figuraccia. Il talidomide era stato sperimentato su animali, sui quali non aveva avuto gli effetti teratogeni che invece ha avuto sulla specie umana. Quindi, si è tirato addoso il boomerang da solo : ha così dimostrato come i farmaci possano avere effetti diversi da un animale all'altro !

Lascia un commento