Il carciofo è una pianta della famiglia Asteraceae, la cui coltivazione è diffusa in quasi tutta Italia e nella maggior parte dei Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Si tratta di un ortaggio apprezzato soprattutto nelle ricette della cucina regionale, sia per le sue qualità organolettiche che per quelle nutrizionali.

Il carciofo è noto per il suo scarso apporto calorico: una porzione da 100 g fornisce solo 47 kcal, e per la ricca quantità di fibre, l’11% del peso.
Questo ortaggio consumato crudo è una buona fonte di vitamina C. Buono anche l’apporto di sali minerali soprattutto ferro, calcio e magnesio.

=> Scopri le proprietà depuranti del carciofo


Vediamo come gustare il carciofo in tre delle ricette più apprezzate della cucina italiana.

I carciofi alla romana

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 carciofi grossi, mammole;
  • 1 limone fresco intero;
  • 50 g di pangrattato al naturale;
  • 20 g di prezzemolo fresco sminuzzato;
  • 50 ml di olio extravergine di oliva;
  • 1 spicchio di aglio sminuzzato;
  • 1 cucchiaino di menta essiccata.

=> Scopri come coltivare i carciofi


Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e la parte finale dei gambi. Tagliate di netto la parte superiore delle foglie del capolino quindi svuotate leggermente l’interno per eliminare la barbetta interna. Tuffate i carciofi così puliti in acqua fredda, in cui avrete spremuto il limone. Preparate il ripieno mescolando il pangrattato con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, il prezzemolo, la menta e l’aglio sminuzzato, quindi riempite i carciofi. In un tegame antiaderente scaldate 4 cucchiai di olio quindi adagiate i carciofi a testa in giù e unite subito mezzo bicchiere di acqua calda. Cuocete per circa 20 minuti a fuoco medio basso. Servite caldi.

I carciofi alla siciliana

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 carciofi grossi;
  • 1 limone fresco intero;
  • 50 g di pangrattato al naturale;
  • 20 g di prezzemolo fresco sminuzzato;
  • 50 ml di olio extravergine di oliva;
  • 1 spicchio di aglio sminuzzato;
  • 20 g di capperi;
  • 4 acciughe.

=> Scopri le proprietà del carciofo sul colesterolo


Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, quindi allargate bene le foglie ed eliminate la barbetta. Tuffate i carciofi puliti in acqua fredda e succo di limone. In una ciotola preparate il ripieno con il pangrattato, le acciughe, il prezzemolo e un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Riempite i carciofi con l’impasto. Fate appassire l’aglio in due cucchiai di olio extravergine di oliva, quindi eliminate l’aglio e unite i capperi, mescolate e unite i carciofi con la parte ripiena rivolta verso l’alto, aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda e cuocete per 30 minuti a fiamma bassa, con il coperchio. Servite caldi.

La ricetta alla siciliana, per la presenza delle acciughe tra gli ingredienti, non è adatta a chi segue uno stile alimentare vegetariano o vegano.

Carciofi alla ligure

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 carciofi grossi;
  • 1 limone fresco intero;
  • 50 g di mollica di pane;
  • 50 g di noci;
  • 20 ml di olio extravergine di oliva;
  • 50 ml di latte;
  • pepe.

Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e tagliateli a spicchi avendo cura di eliminare anche la barbetta interna. Tagliate i gambi, eliminate la parte finale più dura quindi sbucciate e tagliate in tocchetti la porzione più vicina al capolino. Scaldate l’olio in una padella antiaderente, unite i carciofi e mescolate bene. Aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda e fate cuocere a fuoco medio basso per 20 minuti circa. Tritate le noci con la mollica di pane ammorbidita nel latte e strizzata. Aggiungete ai carciofi un po’ di pepe e la mollica sminuzzata con le noci, mescolate bene e servite subito.

9 dicembre 2016
Lascia un commento