Anche a bordo delle auto condivise può capitare di dimenticarsi degli oggetti personali. Per gli “smemorati” ora sta per partire una partnership rivolta al “lost & found” nelle vetture elettriche in condivisione. La collaborazione, annunciata in queste ore, è tra Share’NGo e FindMyLost.

La collaborazione è relativa alle microcar elettriche “Equomobile” che vengono impiegate nel car sharing elettrico a flusso libero di Share’NGo. Questo nuovo servizio è stato sperimentato in versione Beta durante il recentissimo Expo di Milano, dove sono stati circa 10.000 gli oggetti andati persi e rinvenuti; di questi il 30% sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Il funzionamento è semplice: se un utente di Share’NGo dovesse reperire un oggetto smarrito all’interno di una delle microcar della flotta di car sharing elettrico potrà registrarsi gratuitamente alla piattaforma di “Lost & Found social” (è possibile registrarsi anche attraverso Facebook), caricare una immagine dell’oggetto e compilare un form per indicare data e luogo del ritrovamento dell’oggetto e illustrarne le caratteristiche principali. A ogni fine giornata, gli operatori di Share’NGo si incaricheranno di inserire sulla piattaforma gli oggetti rinvenuti.

L’utente proprietario di un oggetto smarrito e ritrovato potrà mettersi in contatto, attraverso il proprio account, con l’utente che abbia “riportato” l’oggetto oppure con la centrale operativa per le modalità di restituzione.

Share’NGo è un servizio di car sharing elettrico a flusso libero presente a Milano, Firenze e Roma e, ora, anche a Matera: è di questi giorni l’annuncio del “via” al servizio anche nella città Capitale europea della Cultura 2019, dove sono operative tre Equomobile.

23 dicembre 2015
Fonte:
Lascia un commento