Il sindaco di Roma Ignazio Marino ha deciso di puntare sul car sharing elettrico per decongestionare il traffico e ridurre l’inquinamento in occasione del “Giubileo della Misericordia” programmato dal Vaticano dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016.

Il primo cittadino di Roma ha annunciato il potenziamento della flotta di veicoli condivisi con 2.500 auto elettriche, misura che rientra in un programma più ampio per la mobilità sostenibile nella Capitale.

L’annuncio è arrivato nel corso di un intervento di Marino al convegno #MayorsCare sui cambiamenti climatici e le nuove forme di schiavitù, promosso in Vaticano dalla Pontificia Accademia delle Scienze sociali. Il sindaco di Roma ha manifestato la sua intenzione di procedere spedito per ampliare la flotta di auto elettriche condivise della città:

Domani pomeriggio lanceremo con un voto di giunta una manifestazione internazionale di interesse per fornire 2.500 auto elettriche alla città di Roma di cui 500 prima della fine del 2015.

Secondo le stime del CENSIS in occasione del Giubileo della Misericordia sono attese a Roma circa 33 milioni di persone tra turisti e pellegrini. Riuscire a ridurre l’impatto ambientale di un così alto afflusso di fedeli è prioritario per l’amministrazione capitolina.

Il sindaco Marino ha annunciato anche altri importanti interventi per decongestionare il traffico nella Capitale. Tra i più rilevanti figura la realizzazione di cinque rotatorie su via Ardeatina. Il progetto verrà realizzato nei pressi di una chiesa che rientra tra le mete di pellegrinaggio più frequentate dai fedeli cristiani.

Per quanto riguarda il traffico ferroviario c’è da segnalare l’intesa siglata dal Comune di Roma con le Ferrovie dello Stato. L’accordo prevede la riapertura di oltre 5 chilometri di gallerie localizzati sotto Valle Aurelia. La riattivazione della tratta permetterà di collegare velocemente e a basso impatto la stazione San Pietro a Vigna Clara. Il progetto dovrebbe essere portato a termine entro la Pasqua del 2016.

In vista del Giubileo della Misericordia, Marino non intende trascurare la mobilità ciclabile e annuncia un grande progetto destinato ai ciclisti:

Abbiamo avviato con Delrio il percorso per realizzare il cosiddetto Grande Raccordo Anulare Ciclabile, proprio per andare incontro al desiderio del Papa, espresso da monsignor Fisichella, di percorsi pedonali e ciclabili per il Gubileo.

Marino ha ricordato infine che i pellegrini potranno accedere al Vaticano anche a piedi tramite nuovi percorsi dedicati. L’obiettivo del sindaco è di lasciare fuori dal centro storico i grandi autobus turistici, incentivando in ogni modo lo spostamento dei fedeli a piedi, in bici, con le auto elettriche condivise o con i mezzi pubblici.

22 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento