Enjoy, il servizio di car sharing targato ENI, Fiat e Trenitalia, prepara una serie di novità per il 2016. Dal prossimo 5 aprile, la tariffa “sosta” da 10 centesimi di euro al minuto sarà eliminata: gli utenti delle “rosse” in condivisione pagheranno quindi 25 cent al minuto anche quando la vettura resterà parcheggiata. In arrivo anche una novità anche per quanto riguarda lo scooter sharing “in rosso”.

Dopo l’avvio a Milano a luglio 2015, Enjoy si prepara a lanciare anche a Roma il servizio di scooter sharing ed è in previsione l’ampliamento del servizio in nuove città con la disponibilità di nuovi veicoli. Le novità sono state rese note in queste ore, insieme all’anticipazione di altri progetti che si attueranno nel 2016.

A una prima occhiata l’eliminazione della tariffa “sosta”, come viene chiaramente indicato nei commenti sui principali social network da parte dei clienti Enjoy che hanno appena appreso la news, non appare particolarmente gradita.

L’applicazione di un tariffario ridotto durante i periodi di sosta dell’auto condivisa è, per molti clienti di car sharing una comodità, visto che consente l’impiego degli autoveicoli in condivisione per le commissioni quotidiane in città, dove i tempi di sosta sono spesso più numerosi rispetto a quelli nei quali l’auto è in marcia.

Enjoy spiega che il “ritocco” è stato deciso per aumentare il parco auto circolante, a tutto favore degli utenti. Si vuole in sostanza rendere sempre più disponibile e dinamica la flotta di 2.200 veicoli Enjoy nelle città in cui il servizio è attivo (Milano e sei Comuni della sua area metropolitana, Roma, Firenze e Torino).

Enjoy rimarca che la tariffa di 25 Cent di euro al minuto rimane fra le più competitive sul mercato, e anticipa che contestualmente all’eliminazione della “tariffa sosta”, arriverà una riduzione della tariffa giornaliera: da 60 a 50 euro al giorno. L’obiettivo, spiega la società di ENI, Fiat e Trenitalia, è di venire incontro alle esigenze degli utenti che necessitano di usare l’auto condivisa per periodi di tempo prolungato.

Allo stesso modo Enjoy annuncia per il 2016 una usabilità sempre più all’insegna della connettività e un aumento dei veicoli disponibili. Il “new deal” per Enjoy mette al centro del digitale un più ampio controllo del noleggio attraverso i principali device elettronici.

2 marzo 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento