Il servizio di car sharing elettrico di Toyota a Grenoble, in Francia, sta raccogliendo i primi risultati positivi della fase pilota, avviata a settembre del 2014 in collaborazione con l’amministrazione cittadina, Cité lib e l’EDF Group.

La compagnia giapponese ha messo a disposizione dei cittadini 70 auto a zero emissioni, di cui 35 i-ROAD a 3 ruote e 35 COMS a quattro ruote. Gli abitanti hanno promosso a pieni voti il servizio di car sharing, trovando agevole e divertente spostarsi con i mezzi ecologici della Toyota nel traffico cittadino, definiti pratici e compatti. Gli utenti che si sono registrati finora sono stati 300.

Le auto permettono di rispettare facilmente i limiti di velocità previsti nei centri abitati, raggiungendo una velocità massima di 45 chilometri orari. L’autonomia complessiva è di 50 chilometri, sufficiente a coprire senza problemi le brevi tratte effettuate dagli automobilisti urbani.

Le auto elettriche possono essere noleggiate utilizzando due applicazioni per smartphone che permettono di localizzare il mezzo disponibile più vicino, grazie alla mappa satellitare della città.

Le applicazioni offrono inoltre la possibilità di calcolare il percorso più breve, conveniente e veloce per raggiungere la meta desiderata, consentendo una perfetta integrazione con i mezzi pubblici e il veicolo privato.

Oltre alla localizzazione dell’auto elettrica più vicina disponibile per il noleggio, l’applicazione permette di effettuare la prenotazione del mezzo e di controllare l’autonomia residua.

Il progetto pilota di car sharing lanciato dalla Toyota a Grenoble ha portato all’installazione di 37 colonnine di ricarica sparse sull’intero territorio urbano.

Per quanto riguarda i prezzi, Toyota ha previsto due fasce in base alla tipologia di utente. Una prima tariffa di 2 euro, valida per i primi 15 minuti, si applica a chi possiede anche un abbonamento al trasporto pubblico o ai servizi di bike sharing urbani. Il secondo quarto d’ora costa invece 1 euro.

La seconda tariffa, di 3 euro, è destinata a tutti gli altri utenti, che dopo i primi 15 minuti pagheranno 2 euro il secondo quarto d’ora. Per le frazioni successive ai primi 30 minuti il costo fisso sarà di un euro per tutti.

26 giugno 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento