La città di Bari compie un passo importante verso la mobilità sostenibile grazie al debutto del nuovo servizio di car sharing elettrico GirACI, già attivo a Verona e a Firenze. Da oggi i cittadini baresi grazie alla collaborazione siglata dalla Nissan, dall’ACI Global e dall’Automobile Club di Bari potranno contare su un parco di 30 Nissan Leaf.

Il noleggio delle auto elettriche non prevede costi di abbonamento. Le auto possono essere prenotate in modo intuitivo e veloce tramite un’applicazione per smartphone. La mappa interattiva messa a disposizione sul portale di GirACI mostra le auto disponibili al noleggio più vicine.

La prenotazione può essere effettuata fino a 30 minuti prima dell’utilizzo tramite l’opzione “Free Floating”. Le tariffe dell’opzione a flusso libero ammontano a 0,39 centesimi di euro al minuto quando il veicolo è in movimento, comprensivi del costo della ricarica elettrica. In sosta il costo scende a 0,05 euro al minuto.

Scegliendo l’opzione “One Way” gli utenti potranno invece riservare il veicolo fino a 3 giorni prima. In questo caso il costo in movimento scende a 0,29 euro al minuto. Il costo in sosta resta invariato. I costi si riducono a 0,10 centesimi al minuto al superamento della soglia dei 50 km percorsi. La tariffa massima giornaliera è fissata a 49 euro.

Le Nissan Leaf potranno accedere gratuitamente alle ZTL; usufruire senza alcun costo aggiuntivo dei parcheggi riservati ai residenti e dei parcheggi esclusivi GirACI. Anche la sosta sulle strisce blu sarà gratuita.

La ricarica delle auto elettriche potrà essere effettuata all’inizio, durante e alla fine del noleggio. L’ACI Global attiverà nuove colonnine di ricarica che andranno ad aggiungersi ai punti gestiti dall’ENEL già in funzione in città.

Gli assessori Carla Palone e Pietro Petruzzelli ieri sono intervenuti all’inaugurazione del servizio di car sharing GirACI per esprimere un ringraziamento all’Automobile Club d’Italia:

Ringraziamo ancora l’ACI per aver creduto nella città di Bari e nella caparbietà mostrata dall’amministrazione comunale nel voler fortemente portare questo servizio a Bari. Il numero delle iscrizioni è incoraggiante, nonostante il servizio non sia ancora partito, questo significa che i cittadini sono pronti.

Palone ha chiesto ai commercianti baresi di incoraggiare i loro clienti a utilizzare il servizio per spostarsi e andare a fare acquisti in centro. L’assessore Petruzzelli nel corso del suo intervento ha sottolineato i benefici ambientali del car sharing: dalla decongestione del traffico urbano alla riduzione dello smog.

3 febbraio 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
I vostri commenti
Angelo M. De Noia , venerdì 5 febbraio 2016 alle12:11 ha scritto: rispondi »

Finalmente si muove qualche cosa di positivo. ora però speriamo soltanto che funzioni!

Lascia un commento