Continuano in Italia le iniziative orientate alla diffusione del concetto di mobilità sostenibile, esigenza sentita un po’ ovunque ovviamente, ma che trova nelle grandi metropoli il terreno ideale per una sua concreta e reale applicazione.

Una di queste città è sicuramente Milano, che si sta proponendo come uno dei centri più attrezzati e attenti alla diffusione di sistemi di propulsione alternativi, in grado di risolvere i problemi di traffico e di inquinamento diventanti negli anni problematici per il capoluogo lombardo.

A tal proposito, da una sinergia tra la Regione Lombardia, Trenitalia e Sems, è partito ieri un nuovo servizio di car sharing elettrico rientrante nel progetto “e-vai” che metterà a disposizione degli abitanti, presso la Stazione Cadorna, 20 veicoli elettrici suddivisi tra alcune FIAT 500, FIAT Panda e Teener, a cui si aggiungono 5 colonnine per la ricarica.

Il servizio, attivo ogni giorno dalle 8 fino alle 20, avrà un prezzo di 5 euro per un’ora di noleggio, passando a 8 euro per due ore e a 10 euro per tre ore, con tanto di un’ora omaggio dopo le prime tre.

I prossimi sviluppi del progetto vedranno l’ingresso, in questo servizio, della stazioni di Varese (da prossimo gennaio) e Como, andando a creare una piccola rete per il car sharing ecocompatibile assolutamente all’avanguardia in Italia, con la speranza che l’esempio meneghino sia seguito presto anche da altre grandi metropoli e da altre regioni.

14 dicembre 2010
Lascia un commento