L’automobile privata resta il mezzo di trasporto preferito dagli italiani, ma cresce l’interesse per iniziative di mobilità sostenibile come il car sharing e il car pooling. È il dato che emerge dall’ultima ricerca dell’Osservatorio Linear dei Servizi, dedicata proprio alle nuove abitudini degli italiani in fatto di mobilità.

Il 42% degli intervistati, in particolare, si dice favorevole a una riduzione dell’uso delle auto nelle città. Sono un po’ meno numerosi (il 36%), però, gli italiani che vedono di buon occhio norme pensate per limitare l’uso delle automobili, mentre un quarto del campione ritiene che, al di là degli aspetti legati all’inquinamento, ridimensionare l’utilizzo delle quattroruote servirebbe anche a migliorare la sicurezza delle persone.

Un altro dato significativo emerso dallo studio Linear dei Servizi riguarda poi il 6% degli italiani che sta pensando di dismettere la seconda auto di famiglia. Anche se in questo caso è possibile che ci siano le difficoltà economiche, più che i principi ecologisti, alla base della decisione.

Cresce, inoltre, la conoscenza di servizi di condivisione del mezzo a motore come il car sharing e il car pooling. Ben 7 italiani su di dieci dichiarano di sapere come funzionano questi sistemi di mobilità alternativa e sostenibile, mentre un 15% ne ha soltanto sentito parlare. Resta comunque un 15% che dichiara di non saperne nulla.

Tra i conoscitori di questi nuovi modi di muoversi in città, c’è un 21% che il car sharing e il car pooling li ha sperimentati di persona. Un altro 20%, invece, dichiara che se fossero disponibili nella propria città li userebbe quotidianamente, mentre il 19% se ne servirebbe anche per viaggi extraurbani.

4 dicembre 2013
I vostri commenti
Francesco Telesca, giovedì 5 dicembre 2013 alle13:16 ha scritto: rispondi »

Vorrei aprirmi un car sharing a Potenza come posso fare? Chi può aiutarmi??? Grazie

Lascia un commento